sabato 15.12.2018
caricamento meteo
Sections

Inquinamento

Inquinamento atmosferico


Cosa fa la Regione

Ogni alterazione della normale composizione o stato fisico dell’aria in grado di recare problemi alla salute dell’uomo o all’ambiente, o allo svolgimento delle normali attività umane si definisce come inquinamento atmosferico.

Le cause di questo tipo di inquinamento sono molteplici. Fattori quali il traffico veicolare, il riscaldamento degli edifici, le attività industriali ed agricole sono certamente tra i principali responsabili, ma anche le condizioni meteo e la topografia del territorio, sono ritenuti importanti fattori determinanti, in quanto favoriscono o limitano un efficace ricambio d’aria delle zone.

Le principali norme nazionali di riferimento sono il decreto legislativo 152/2006 “Norme in materia ambientale” che nella Parte V si occupa di fornire norme in materia di tutela dell’aria e riduzioni delle emissioni in atmosfera, ed il decreto legislativo 155/2010 “Attuazione della Direttiva 2008/50/CE relativa alla qualità dell'aria ambiente e per un'aria più pulita in Europa” che stabilisce, tra l’altro, i valori limite di riferimento per gli inquinanti, volti a mantenere la qualità dell’aria ambiente, laddove buona, e  migliorarla negli altri casi.

La Regione, in recepimento di tali norme e per contrastare il fenomeno dell’inquinamento atmosferico, emana leggi e direttive tecniche volte alla tutela e al risanamento della qualità dell’aria e alla regolamentazione delle emissioni in atmosfera, in accordo con le normative europee e nazionali e con i sistemi informativi ambientali nazionali (SINA) e locali (inventari delle emissioni) che forniscono le informazioni relative ai monitoraggi. In particolare, ad esempio, è stata configurata la rete di monitoraggio della qualità dell’aria, sono stati sanciti accordi con le province ed i comuni per il progressivo allineamento ai valori di qualità fissati dalla Unione Europea, e sono stati stabiliti criteri generali per autorizzare le emissioni di particolari tipologie di attività (es. allevamenti).

A chi rivolgersi

Servizio Tutela e Risanamento Acqua, Aria e Agenti fisici

viale della Fiera, 8
40127 Bologna
tel. 051-527 6980- 6041
fax 051-527 6874
email ambpiani@Regione.Emilia-Romagna.it

PEC:    ambpiani@postacert.Regione.Emilia-Romagna.it

Responsabile del Servizio Marco Deserti

Katia Raffaelli
tel. 051-527.6988
email katia.raffaelli@regione.emilia-romagna.it

Lucia Ramponi
tel. 051-527.6926
email lucia.ramponi@regione.emilia-romagna.it

Alberto Toschi
tel. 051-527.6921
email alberto.toschi@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Iniziative particolari

Link utili

Azioni sul documento
Pubblicato il 23/10/2013 — ultima modifica 07/12/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it