martedì 16.10.2018
caricamento meteo
Sections

Geologia, sismica e suoli

ConCittadini, i progetti per l'anno scolastico 2015-2016

La collaborazione tra Servizio Geologico Sismico e dei Suoli e l'Assemblea Legislativa si rinnova con due nuovi progetti delle scuole coinvolte nel percorso conCittadini

L'educazione al rischio sismico e la conoscenza del territorio e del paesaggio dell'Emilia-Romagna sono i temi scelti dalle scuole che hanno chiesto la collaborazione del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli per la realizzazione dei progetti presentati nell'ambito del percorso conCittadini .

conCittadini è un percorso progettuale promosso dall'Assemblea Legislativa, rivolto alle Scuole, agli Enti Locali, alle associazioni e istituzioni del territorio emiliano-romagnolo, che propone alle realtà giovanili organizzate e strutturate, e agli adulti interessati, di aderire a forme di incontro e scambio con le Istituzioni locali e regionali per la diffusione di buone pratiche di cittadinanza attiva. Il comitato promotore, che da quest'anno vede anche la partecipazione dell'Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia-Romagna e del Centro Internazionale di Didattica della Storia e del Patrimonio (DiPaSt) dell'Università di Bologna, ha individuato come temi di lavoro per le scuole la Memoria, i Diritti, la Legalità e il Patrimonio.

I progetti

Il Servizio Geologico Sismico e dei Suoli è stato invitato a dare il suo contributo a due progetti, inseriti nell'area del Patrimonio, che riguardano il rischio sismico (progetto REDUSE) e il ruolo del Museo Giardino Geologico “Sandra Forni” nella diffusione della conoscenza del territorio e del paesaggio dell'Emilia-Romgna (progetto “Passeggiando per Bologna”). La rete di partner che hanno aderito ai progetti è molto ampia e si rimanda al sito di conCittadini per gli approfondimenti.

Il progetto REDUSE  è promosso dalla rete RESISM (Rete per l'educazione sismica), nata tra istituzioni scolastiche nel gennaio 2015, per la promozione e diffusione di buone pratiche per la riduzione del rischio sismico. La rete coinvolge, a oggi, otto istituti superiori dell'Emilia-Romagna e tre della Toscana e ha come capofila l'Istituto di Istruzione Superiore Aldini. Valeriani-Sirani di Bologna. Obiettivo del progetto è di attuare il diritto dei cittadini alla conoscenza del rischio sismico e di diffondere consapevolezza su questo tema per meglio concorrere alla riduzione dello stesso rischio. Lo strumento scelto, per diffondere questa conoscenza, è la mostra itinerante dal titolo "Io non tremo …seguo il riccio! Liberi di conoscere e convivere con il terremoto". Il progetto permetterà di identificare, grazie al contributo dei ragazzi e delle ragazze degli Istituti che hanno aderito al percorso, strumenti, comportamenti, procedure e buone pratiche per una riduzione del rischio sismico, che possano essere diffusi e trasmessi alle altre scuole e alla cittadinanza.

Il progetto “Passeggiando per Bologna.... il Museo Diffuso da Carducci al Fiera District" intende avvicinare in modo attivo e consapevole i nuovi cittadini del CPIA Metropolitano di Bologna ad alcuni luoghi della città di Bologna. L'obiettivo finale del progetto è quello di proporre la costituzione di un Museo Diffuso che coinvolga il Museo Giardino geologico, il Centro Alberto Manzi e l'Assemblea Legislativa stessa con la sua attività di visite guidate e di "casa dei cittadini". Un museo che con le parole istruzione, territorio, cittadinanza possa diventare diventi un riferimento per chi si occupa di integrazione e cittadinanza. Conoscere questi luoghi significa avvicinare i nuovi cittadini alle istituzioni, renderli consapevoli dei propri diritti, cittadini attivi, più sensibili e attenti alla cura del patrimonio storico-culturale e ambientale, capaci di dare un contributo alla collettività riguardo la conoscenza e la valorizzazione di questo Patrimonio e della Storia che ce lo ha consegnato.

 

Il contributo del Servizio Geologico Sismico e dei Suoli

concittadiniDall'esperienza positiva dell'anno scorso con il progetto Territorio Identità Memoria , si è deciso di mutuare la pratica della mappa interattiva come strumento di sintesi e gestione dei documenti prodotti dai ragazzi e dalle ragazze. Tutta la documentazione prodotta nel corso del progetto verrà organizzata in un sito interattivo dove in una mappa navigabile saranno riportati i punti più significativi del territorio esplorato dai progetti; a ciascun punto saranno associati i contenuti elaborati dai/lle ragazzi/e (testi, foto, disegni, video…). La mappa e i contenuti associati potranno essere fruiti tramite PC e smartphone grazie alla lettura di un codice QR.

Inoltre, il Servizio mette a disposizione delle scuole sia l'offerta didattica collegata all'attività del Museo Giardino Geologico “Sandra Forni” sia le competenze dei propri collaboratori per approfondimenti sui temi di interesse. Nell'ambito del progetto “Passeggiando per Bologna” è stata già organizzata per gli studenti e le studentesse del CPIA metropolitano di Bologna la visita, guidata dal collaboratore Pier Francesco Sciuto, al Museo Giardino Geologico nelle sedi di Viale Aldo Moro, 50 e Viale della Fiera, 8. Alla visita ha fatto seguito una lezione laboratorio sul suolo, condotta dai pedologi Francesco Malucelli e Francesca Staffilani, svolta presso la sede dell’Archivio cartografico della Regione.

Documenti

 locandina della visita-lezione-laboratorio con il CPIA metropolitano di Bologna

Links

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 10/02/2016 — ultima modifica 24/10/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it