lunedì 23.07.2018
caricamento meteo
Sections

Geologia, sismica e suoli

Tra la terra e il mare

sono stati pubblicati i risultati del lavoro svolto dal CNR-ISMAR, in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna sul tema “Analisi e proposte per la pianificazione dello spazio marittimo in Emilia-Romagna”

Il volume Tra la terra e il Mare: Analisi e proposte per la pianificazione dello spazio marittimo in Emilia-Romagna, stampato a giugno 2018, sintetizza il lavoro svolto dal CNR-ISMAR in collaborazione con la Regione Emilia-Romagna, grazie ai finanziamenti del Progetto Bandiera Ritmare. Sono state approfondite le conoscenze sugli usi della costa e del mare e di sono stati analizzati i possibili obiettivi gestionali e le misure di attuazione. Si tratta di un primo e significativo passo per supportare la futura “pianificazione dello spazio marino del nostro territorio” e per favorire la “crescita blu”. 

Il quadro europeo

La grande competizione per l’uso dello spazio marittimo e costiero (trasporti, impianti energetici, pesca, acquacoltura, difese costiere, ecc.) ha fatto emergere la necessità di una gestione efficiente per evitare conflitti e creare sinergie tra le diverse attività. Per questo motivo il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato la Direttiva 2014/89/UE, recepita in Italia con D.lgs 201/2016, che costituisce il quadro giuridico comune a livello europeo. Il decreto prevede l’adozione di piani di gestione dello spazio marittimo (P.S.M.) al 2020, che dovranno essere sviluppati ponendo particolare attenzione all’interfaccia terra-mare. 

 

In regione

La Regione Emilia-Romagna, da anni impegnata sui temi della Gestione Integrata della fascia costiera, ha colto l’opportunità offerta dal CNR per mettersi in linea con la Direttiva. Il lavoro ha visto impegnato il Servizio Geologico, Sismico e dei Suoli e anche la partecipazione di tutta la Direzione Generale Cura del territorio e dell'ambiente e delle altre direzioni strategiche nella gestione della costa e del mare (pesca, turismo, energia e sanità), nonché di strutture esterne quali Agenzia per la Sicurezza del territorio e della Protezione Civile e Arpae

La collaborazione ha permesso di accrescere gli strumenti tecnici, le competenze ed il quadro di conoscenze finora disponibili sugli usi antropici della costa e del mare, sulle risorse disponibili e sulle criticità legate alle dinamiche naturali e antropiche. 

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 18/06/2018 — ultima modifica 22/06/2018
< archiviato sotto: >
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it