venerdì 16.11.2018
caricamento meteo
Sections

Geologia, sismica e suoli

La siccità 2017 in chiave geologica

le conoscenze sulle acque sotterranee dell’Appennino emiliano-romagnolo contribuiscono all’adattamento alle siccità ricorrenti

La recente siccità del 2017 ha avuto pesanti conseguenze sull’approvvigionamento idropotabile in ambito regionale, con effetti che si sono manifestati ben oltre il periodo estivo.

La ricorrenza di questi fenomeni naturali ha stimolato una riflessione su come anche le conoscenze, disponibili in materia di acque sotterranee della montagna, possano contribuire alle politiche di adattamento al clima che cambia per una riduzione della locale vulnerabilità alla siccità.

Tale riflessione, che si esprime soprattutto attraverso l’elaborazione di cartografie tematiche, è focalizzata sul settore montano dove, attraverso le dinamiche del ciclo dell’acqua, ha origine anche la risorsa reperibile in pianura.

Una parte di queste elaborazioni è stata oggetto della presentazione “La siccità 2017 in chiave geologica: riflessioni e proposte” in occasione di un seminario tenutosi a Borgo Val di Taro (PR) il 25 maggio 2018 ed organizzato dall’Amministrazione comunale.

Contenuti correlati
Acque
Risorse idriche di montagna
Azioni sul documento
Pubblicato il 22/10/2018 — ultima modifica 25/10/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it