giovedì 18.01.2018
caricamento meteo
Sections

Geologia, sismica e suoli

Le norme per la tutela dei beni geologici

Una legge per la Geodiversità

La Regione Emilia-Romagna ha approvato, nel luglio 2006, le “Norme per la conservazione e valorizzazione della geodiversità dell’Emilia-Romagna e delle attività ad essa collegate” (D.L. 9/2006). Questa legge ha istituito il catasto dei geositi, nel quale sono compresi i geositi ipogei, riconoscendo il pubblico interesse della geodiversità regionale e del patrimonio geologico, in quanto depositari di valori scientifici, ambientali, culturali e turistico-ricreativi. Il testo promuove la conoscenza, la fruizione pubblica nell’ambito della conservazione del geosito e il suo utilizzo didattico. La legge prevede inoltre che nuovi geositi possano essere proposti da enti territoriali, istituti di ricerca e associazioni attive in materia ambientale, affidando a una Consulta Tecnico-Scientifica la decisione su quali elementi del patrimonio geologico abbiano le caratteristiche per diventare, a tutti gli effetti, geositi. La normativa prevede infine che i catasti dei geositi, approvati dalla Giunta regionale, siano inseriti nei quadri conoscitivi degli strumenti di pianificazione territoriale ed urbanistica.

Stato di tutela del patrimonio geologico regionale

Al fine di rendere fattiva la normativa, la Regione deve ancora approvare le norme di attuazione della legge 9/2006 cioè il documento che permetterà di istituire ufficialmente i "geositi di rilevanza regionale" e di provvedere alla loro tutela.

Attualmente poiché nessun geosito è stato ufficialmente istituito, questi risultano tutelati solo se ricadenti in un'area protetta esistente (parchi nazionali e regionali, riserve regionali, ecc.) e godono pertanto delle forme di tutela previste dalla legislazione di settore.

L’estensione areale complessiva dei siti censiti in Emilia-Romagna è di circa 53.000 ettari, corrispondente al 2,5 % del territorio regionale. Il 30% di questi ricade in aree protette quali Parchi e Riserve Naturali, circa il 45% è all’interno dei perimetri dei Siti Rete Natura 2000. Attualmente circa il 75% dei geositi censiti gode di qualche forma di protezione territoriale, mentre soltanto il 50% degli elementi del geoheritage risultano inclusi in una zona protetta

Per avere un quadro delle norme che si occupano della tutela del patrimonio geologico, a livello nazionale e internazionale, vi consigliamo di consultare la sezione Documenti.  

 

Documenti

  • LEGGE REGIONALE 10 luglio 2006, n. 9
    NORME PER LA CONSERVAZIONE E VALORIZZAZIONE DELLA GEODIVERSITA' DELL'EMILIA-ROMAGNA E DELLE ATTIVITA' AD ESSA COLLEGATE, BOLLETTINO UFFICIALE n. 101 del 10 luglio 2006

 

 

Link

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 31/10/2012 — ultima modifica 27/03/2015
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it