Cambiamenti climatici

Osservatorio regionale degli scenari di cambiamento climatico

Elabora gli scenari climatici futuri e i relativi impatti e collabora alla definizione di opzioni di intervento per i piani regionali integrati di settore

Cosa fa la Regione

Osservatorio regionale cambiamenti climaticiLa Regione Emilia-Romagna, con delibera di Giunta n. 707 del 31/5/2015 ha ritenuto indispensabile costituire presso Arpae un Osservatorio, a cui affidare la ricognizione e la documentazione dei cambiamenti climatici in atto, l’elaborazione degli scenari climatici futuri e i relativi impatti, nonché l’analisi di scenario delle specifiche opzioni di intervento per i piani regionali integrati di settore. Tutto questo per rispondere alle necessità dell’Amministrazione regionale di disporre di informazioni ed elaborazioni affidabili e aggiornate, a supporto delle decisioni e delle politiche di settore, di fronte alle molteplici sfide e problemi complessi generati dal riscaldamento climatico.

L’Osservatorio è gestito da Arpae attraverso un’organizzazione che prevede il coinvolgimento di diverse strutture dell’Agenzia, in relazione alla pluralità di attività da svolgere. Il coordinamento è in capo al Servizio IdroMeteoClima. L’Osservatorio collabora con le strutture e i servizi regionali per la valorizzazione delle conoscenze acquisite nei settori di competenza.

In particolare l’Osservatorio si occupa di:

  • aggiornare i dati e gli elaborati che documentano i cambiamenti climatici in atto;
  • produrre dati e proiezioni territoriali del cambiamento previsto, utilizzabili per la valutazione di scenari futuri in ambito di pianificazione settoriale e intersettoriale;
  • acquisire proiezioni e tendenze delle emissioni antropiche dei principali gas serra;
  • contribuire alla definizione di analisi di impatto degli effetti dei cambiamenti climatici in corso e previsti sui diversi settori civili, di servizio e produttivi (Ambiente, Salute, Turismo, Agricoltura, Energia, Trasporti, Rifiuti, Territorio, Urbanistica, Programmazione, ecc.) e sugli ambienti urbani e naturali della regione, attivando anche specifiche collaborazioni con Istituti ed Enti competenti, considerando anche le esternalità ambientali-sociali-economiche derivanti dal cambiamento climatico;
  • promuovere e partecipare a progetti di ricerca applicata e iniziative legate al cambiamento climatico, in tutti i settori direttamente coinvolti dal tema del monitoraggio e simulazione dei cambiamenti climatici, ma anche dei suoi impatti nei vari campi delle attività umane e sugli ecosistemi naturali e antropici, in collaborazione con il Sistema Nazionale di Protezione Ambientale (SNPA) e con altre istituzioni ed enti di ricerca nazionali ed esteri;
  • cooperare alla redazione e alla valutazione dei piani e programmi regionali e locali per la mitigazione e l’adattamento ai cambiamenti climatici, garantendo la coerenza tra le politiche settoriali e le strategie di lotta ai cambiamenti climatici e all’inquinamento;
  • promuovere iniziative per la divulgazione e la comprensione del tema climatico, con specifiche pagine web, e altri mezzi di informazione, come rapporti tecnici, cartografie e basi di dati open.

A chi rivolgersi

Arpae Emilia-Romagna

Via Po, 5
40139 Bologna
Tel: 051 6223811
Fax: 051 543255
E-mail: urp@arpae.it
PEC: dirgen@cert.arpa.emr.it
Responsabile: Giuseppe Bortone

Norme e atti

Link utili

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/17 17:06:49 GMT+2 ultima modifica 2019-01-17T17:06:49+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina