Cambiamenti climatici

Presidio organizzativo cambiamento climatico

Svolge un’azione di promozione e coordinamento per l’attuazione di obiettivi e azioni contenute nella Strategia unitaria di mitigazione e adattamento a tutta la programmazione regionale

Cosa fa la Regione

Cambiamenti climaticiLa Regione, con delibera di Giunta regionale n. 227 del 11 marzo 2015 n. 227, ha individuato l’esigenza di creare un “Presidio organizzativo sul cambiamento climatico”, in grado di svolgere un’azione di promozione e coordinamento, data la rilevanza crescente del tema cambiamenti climatici e la necessità di estendere le analisi di impatto sul climate change a tutte le programmazioni regionali.

In seguito la Regione, con Delibera di Giunta regionale n. 707 del 31 maggio 2017, ha definito le funzioni di questo Presidio organizzativo e istituito l’Osservatorio sui cambiamenti climatici e relativi impatti in Emilia-Romagna. Lo scopo è garantire la massima sinergia e coerenza tra gli strumenti di programmazione e pianificazione, il loro monitoraggio, la visione unitaria e gli indirizzi individuati nella Strategia di mitigazione e adattamento per i cambiamenti climatici della Regione Emilia-Romagna.

Il Presidio organizzativo sul climate change è gestito dal Servizio Valutazione impatto e Promozione sviluppo sostenibile attraverso un’organizzazione che prevede il coinvolgimento delle diverse strutture regionali, in relazione alla pluralità di attività da svolgere.

In particolare si occupa di:

  • coordinare le attività del Forum regionale cambiamenti climatici e rendere conto periodicamente delle attività alla Giunta regionale;
  • valutare lo stato di avanzamento dell’implementazione delle azioni di adattamento e mitigazione e la loro integrazione in piani locali e/o altre pianificazioni esistenti;
  • valutare l’efficacia delle azioni di adattamento e mitigazione implementate nei diversi settori di intervento attraverso il monitoraggio delle stesse con opportuni indicatori;
  • offrire un supporto tecnico nella definizione degli strumenti e nella loro relativa attuazione e favorire insieme al Forum permanente il continuo confronto e scambio di buone pratiche tra i diversi territori e diversi livelli;
  • collaborare nelle attività di coordinamento sia a livello regionale che a livello locale con le Amministrazioni locali nella definizione dei PAES e soprattutto dei PAESC, anche attraverso gli scenari di cambiamento climatico e i relativi impatti forniti a livello locale dall’Osservatorio degli scenari di cambiamento climatico e relativi impatti (ARPAE);
  • favorire la diffusione di informazioni in merito a strumenti e fonti di finanziamento per l’attuazione delle politiche di adattamento.

 

A chi rivolgersi

Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale

Viale della Fiera, 8
40127 Bologna
Tel: 051 527 6952 - 6036
Fax: 051 527 6095
E-mail: vipsa@regione.emilia-romagna.it
PEC: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it
Responsabile: Valerio Marroni

Patrizia Bianconi
Tel: 051 527 6852
E-mail: patrizia.bianconi@regione.emilia-romagna.it

Norme e atti

Link utili

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/17 17:06:22 GMT+2 ultima modifica 2019-01-17T17:06:22+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina