Cambiamenti climatici

Under2 MoU

Il "Subnational global climate leadership memorandum of understanding" è un protocollo internazionale per il controllo delle emissioni in atmosfera

Cosa fa la Regione

Under2 MoUIl ‘Subnational global climate leadership memorandum of understanding', protocollo internazionale per il controllo delle emissioni in atmosfera, noto come Under2Mou, è stato stilato in preparazione della XXI Conferenza delle Parti sul cambiamento climatico (Cop21) di Parigi del 2015. Alla base del documento, una dichiarazione di intenti specifica che impegna Paesi, Regioni e territori che lo hanno sottoscritto: “Il cambiamento climatico pone sfide e pericoli per l’ambiente e le economie sia a livello globale sia a livello locale, aumentando il verificarsi di eventi meteorologici estremi, minacciando le risorse naturali, spesso creando impatti sulla salute umana e provocando attraverso la migrazione forzata di intere popolazioni pesanti squilibri sociali ed economici. In questo panorama, decisivo è l’impegno complessivo, prima di tutto internazionale, nello stabilire regole comuni, ma anche e soprattutto l’impegno di ciascun paese e ciascun livello di governo del territorio, dalle regioni alle municipalità”.

Al protocollo, firmato dalla Regione Emilia-Romagna (delibera di Giunta regionale n. 1629 del 29/10/2015) e dallo Stato della California nel 2015, hanno aderito finora 220 (o 206?? controllare) governi sub-nazionali (rappresentanti di circa 43 Paesi e 6 continenti), che rappresentano oltre 1,3 miliardi di persone e quasi il 40% dell'economia globale e che si sono impegnati entro il 2050 a ridurre le proprie emissioni dall’80 al 90% rispetto al valore del 1990, oppure contenerle sotto le due tonnellate pro-capite. I Paesi che hanno sottoscritto l'"Under2 MoU" costituiscono la "Under2 Coalition"

Under2 MoU GazzoloFra le strategie individuate, la necessità di sviluppare metriche comuni, migliorare la resilienza delle infrastrutture e dei sistemi naturali, contenere il riscaldamento globale a meno di 2 gradi centigradi (emissione annua pro capite pari a meno di 2 tonnellate metriche entro il 2015), condividere informazioni ed esperienze per la riprogettazione della fornitura e della rete elettrica, puntare ad un’ampia adozione di veicoli e relative infrastrutture ad emissioni zero, promuovere tecnologie per ridurre i rifiuti o convertirli in materie prime secondarie o in energia, condividere buone pratiche. 

I firmatari inoltre si impegnano a condividere modelli innovativi per il finanziamento e il supporto dell’adattamento climatico, comprese partnership pubblico-privato, fondi di resilienza e approcci competitivi.

 

A chi rivolgersi

Servizio Valutazione Impatto e Promozione Sostenibilità Ambientale

Viale della Fiera, 8
40127 Bologna
Tel: 051 527 6952 - 6036
Fax: 051 527 6095
E-mail: vipsa@regione.emilia-romagna.it
PEC: vipsa@postacert.regione.emilia-romagna.it
Responsabile: Valerio Marroni

Referente: Patrizia Bianconi
Tel: 051 527 6852
E-mail: patrizia.bianconi@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Norme e atti

Iniziative particolari

Link utili

Su questo argomento vedi anche...

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/01/21 15:35:48 GMT+2 ultima modifica 2019-01-21T15:35:48+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina