Geologia, sismica e suoli

Suolo tipico delle valli bonificate

Suolo con elevato contenuto di argilla (50-60%). Nelle stagioni piovose l’argilla trattiene l’acqua e aumenta di volume; si determinano quindi evidenti problemi di ristagno idrico da cui derivano i colori grigiastri di questi suoli. In estate invece, l’argilla si secca, si contrae e nel terreno si formano crepe larghe anche 10 cm e profonde fino a 90 cm. Suolo tipico delle valli bonificate, classificato secondo la Soil Taxonomy, (ST, 2003) come Ustic Endoaquerts fine, mixed, active, mesic e secondo il World Reference Base for Soil Resource (WRB, 1998) come Calci Hyposalic Vertisol.

Azioni sul documento

ultima modifica 2018-08-08T12:34:00+02:00
foto archivio ITER - Marco Mensa

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina