La gestione dei rifiuti in Emilia-Romagna, online il nuovo report

Disponibile il documento che riporta i dati di produzione e gestione in regione dei rifiuti urbani (dati 2017) e speciali (dati 2016)

Anche quest’anno è disponibile il report "La gestione dei rifiuti in Emilia-Romagna", che ricostruisce lo stato dell’arte della gestione di rifiuti urbani e speciali nella regione Emilia-Romagna. 

I dati contenuti nel documento sono quelli relativi al 2017 per i rifiuti urbani e al 2016 per i rifiuti speciali. La base conoscitiva è garantita da un sistema informativo.

In calo la produzione totale dei rifiuti urbani in Emilia-Romagna, ferma a 2.895.720 tonnellate, con una riduzione del 2,5% rispetto al 2016

Nel 2017 la raccolta differenziata ha interessato il 64,3% dei rifiuti urbani raccolti, confermando il trend positivo degli ultimi anni (+2,5% rispetto all'anno precedente). Più di un terzo della popolazione risiede in comuni con un tasso di raccolta differenziata superiore al 65%.

In linea con il passato è il conferimento in discarica (4,9%), ampiamente al di sotto della soglia del 10% prevista come obiettivo al 2035 nel nuovo pacchetto europeo di misure sull’economia circolare.

Una specifica sezione del report quest’anno è dedicata all’analisi dei costi sostenuti per il servizio di gestione dei rifiuti urbani, che ammontano a 796 milioni di euro, al lordo dei ricavi derivanti dalla vendita di materia ed energia, pari a circa 48 milioni. 

Sul fronte dei rifiuti speciali i dati più recenti disponibili, relativi al 2016, evidenziano una situazione pressoché stabile per quanto riguarda la produzione (8.630.919 t, +0,1% rispetto al 2015). La forma di gestione prevalente si conferma il recupero di materia (56%), mentre viene smaltito in discarica solo il 9%.

Con i dati del report l’Emilia-Romagna conferma la sua efficienza nella gestione dei rifiuti e consolida l’impegno per un’economia sempre più circolare, dove gli scarti si fanno materia prima seconda per nuovi cicli di produzione. Un impegno che è frutto delle politiche "green", all’insegna della piena sostenibilità ambientale, perseguite con determinazione attraverso pianificazioni di settore integrate e strategiche. 

Il documento, in particolare, testimonia i passi avanti compiuti verso gli obiettivi del Piano regionale a solo un anno e mezzo dalla sua adozione. 

Nella nostra regione c’è ripresa economica, siamo la locomotiva del Paese in termini di Pil, ma cala la produzione di rifiuti urbani: due elementi che confortano sull’adeguatezza della strategia regionale.

 

La gestione dei rifiuti in Emilia-Romagna: report 2018

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/12 10:02:00 GMT+1 ultima modifica 2019-03-14T14:34:30+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina