Rifiuti, la Regione sceglie l’economia circolare

Entro il 2020, con la tariffazione puntuale, chi differenzia di più paga di meno. Al via la campagna di comunicazione “Pago per quanto butto”

La tariffa puntuale è un sistema innovativo di calcolo della bolletta sui rifiuti, che consente di misurare una parte della tua tariffa sulla base di quanto rifiuto indifferenziato produci. Quindi, differenziare di più e meglio ti premia.

Entro il 2020 tutti i Comuni dell’Emilia-Romagna introdurranno sistemi di misurazione puntuale del rifiuto. Il sistema riconosce il tuo rifiuto indifferenziato, lo misura puntualmente e ne determina l’ammontare nella bolletta.

Ogni Comune, insieme al proprio gestore del servizio, sceglierà il sistema più efficiente per facilitarti il compito del conferimento.

Sarai contattato dal tuo Comune o dal tuo gestore che ti illustrerà le nuove modalità di raccolta e ti consegnerà la dotazione per il riconoscimento della tua utenza.

La tariffa puntuale è la chiave di volta per una gestione moderna dei rifiuti che punta a trasformarli in valore e in risorsa secondo i princìpi dell’economia circolare.

Logo pago per quanto buttoLa tariffa puntuale è una misura orientata all’equità, alla responsabilità e alla partecipazione perché premia i comportamenti virtuosi, responsabilizza i cittadini e permette di raggiungere risultati ambientali importanti.

Un quarto dei Comuni dell’Emilia-Romagna ha già attivato la tariffazione puntuale registrando alte percentuali di raccolta differenziata e una decisa riduzione dei rifiuti indifferenziati.

 

Per maggiori informazioni:

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/06 09:59:31 GMT+2 ultima modifica 2019-03-06T09:59:31+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina