La Riviera si fa più bella, maxi piano di riqualificazione dei lungomare lungo tutta la costa

Oltre 32 milioni di euro dalla Regione per i progetti dei Comuni, dal riminese al ferrarese. Bonaccini: "Svolta nel nome della sostenibilità, per luoghi da vivere tutto l'anno"

Dieci grandi cantieri pronti a partire in altrettanti Comuni della Riviera adriatica tra Rimini e Comacchio, nel ferrarese, che rivoluzioneranno la Costa dell’Emilia-Romagna rendendola più bella e attrattiva per turisti e residenti. 

Con un impegno della Giunta regionale pari a 20 milioni di euro è stata approvata la graduatoria finale del bando per la rigenerazione e la riqualificazione di tratti del lungomare da vivere tutto il tempo dell’anno. A questi fondi la Regione ha deciso di aggiungere risorse per ulteriori 12,5 milioni di euro portando così l’investimento complessivo a oltre 32,5 milioni: somma che permetterà di finanziare tutti i progetti ammessi entro il 2021. 

Gli interventi sono stati presentati dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e dall’assessore regionale al Turismo, Andrea Corsini, insieme a sindaci e assessori dei Comuni interessati, nelle province di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna e Ferrara.

“Niente nasce per caso e l’attenzione per i territori è per noi una priorità- afferma Bonaccini-, puntiamo sulla bellezza della nostra Riviera non solo come volano per creare buona occupazione, ma anche come luogo, oltre alla naturale vocazione balneare, da vivere tutto l’anno, che è parte della nostra identità culturale e paesaggistica. In questo senso, il lungomare può diventare spazio capace di aggregare la comunità- prosegue il presidente- e di promuovere anche stili di vita sani e corretti. La riqualificazione di questi snodi tra la spiaggia e le città può contribuire a delineare nuovi percorsi benessere per attività sportive e ricreative, nel rispetto della sostenibilità degli interventi e della cura per l’ambiente. Vogliamo far crescere l’offerta e i servizi delle nostre città costiere senza pregiudicare il delicato equilibrio ambientale e l’ecosistema degli arenili e dell’entroterra. Grazie ai progetti indicati dai sindaci dei Comuni e al lavoro di squadra coi territori- chiude il presidente- restituiremo a cittadini e turisti un lungomare rivoluzionato e attrattivo che diventerà un vero e proprio simbolo della nostra costa”. 

Il contributo regionale, di misura variabile a seconda del posizionamento del progetto in graduatoria è compresa tra il 70% e l’80% della spesa ammissibile, fermo restando i casi in cui i Comuni hanno richiesto il contributo in una percentuale inferiore. 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/11/04 10:22:27 GMT+1 ultima modifica 2019-11-04T10:22:27+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina