Consumo di suolo in Italia nel 2019

L’Emilia-Romagna citata tra le buone pratiche nel nuovo rapporto sul sistema nazionale per la protezione dell'ambiente di ISPRA e SNPA

ISPRA ha presentato a Roma i nuovi dati sul consumo di suolo in Italia raccolti nell’edizione 2019 del Rapporto del Sistema Nazionale per la Protezione dell'Ambiente dal titolo “Consumo di suolo, dinamiche territoriali e servizi ecosistemici”.

Lo screening del territorio italiano presentato nel rapporto segna in rosso altri 51 chilometri quadrati di superficie artificiale solo nel 2018, e anche se la velocità sembra essersi stabilizzata, è ancora molto lontana dagli obiettivi europei che prevedono il saldo zero del consumo di suolo ovvero il bilancio tra consumo di suolo e l’aumento di superfici naturali attraverso interventi di demolizione, de-impermeabilizzazione (desealing) e rinaturalizzazione.

 

L’Emilia-Romagna nel rapporto ISPRA SNPA

Nonostante i dati allarmanti, il rapporto dedica una sezione alle “buone pratiche” e tra queste trova spazio (a pag. 188) il progetto SOS4LIFE, coordinato dal Comune di Forlì che vede come partner la Regione Emilia-Romagna (Servizio pianificazione territoriale e urbanistica, dei trasporti e del paesaggio e Servizio Geologico Sismico e dei Suoli), i Comuni di San Lazzaro di Savena e Carpi e ANCE. Il progetto intende applicare a scala comunale il desealing come forma di compensazione del consumo di suolo e fornire degli strumenti operativi per metterlo in atto. Uno degli strumenti è costituito dalle “Linee guida per la rimozione gestione e riapplicazione del topsoil”, che contengono indicazioni per il corretto riuso dei suoli provenienti dalle aree di cantiere su terreni ad uso agricolo o naturale nelle aree oggetto di desealing in ottemperanza alla normativa vigente (video).

 

Per approfondire

 

LINK

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/02 16:30:00 GMT+2 ultima modifica 2019-10-02T16:21:39+02:00
Hanno contribuito: Madalina Tone

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina