Bologna centro storico: aggiornamento sulla nuova raccolta dei rifiuti indifferenziati

A settembre inizia la distribuzione delle Carte Smeraldo ai residenti del centro, con la quale sarà possibile utilizzare i nuovi cassonetti

Da lunedì 9 settembre 2019 inizia la distribuzione della Carta Smeraldo ai circa 47.000 tra cittadini e attività del centro storico: una cinquantina di tutor di Hera si recheranno al domicilio di tutti gli intestatari della Tari per consegnare a ciascuno due copie della tessera che servirà ad aprire il cassonetto della raccolta indifferenziata. Sarà possibile effettuare questa operazione anche con lo smartphone (tramite l'App Il Rifiutologo), grazie a un codice personale che verrà consegnato insieme alla Carta Smeraldo.

I cassonetti, in tutto 270, saranno collocati progressivamente a partire dal 28 ottobre 2019. Si comincia dalla zona nord del centro storico: qui l’ultimo giorno di raccolta porta a porta per chi espone il sacchetto indifferenziato sarà lunedì 2 dicembre 2019. Per la zona sud del centro storico, l’ultimo giorno di raccolta porta a porta dei rifiuti indifferenziati sarà giovedì 26 dicembre.

Dopo il quartiere Savena, dove si sta concludendo in questi giorni la collocazione degli ultimi cassonetti, tocca quindi al centro storico. In futuro, come previsto dalla legge regionale, la Carta Smeraldo permetterà di calcolare la Tari anche sulla base della reale produzione di rifiuti indifferenziati, garantendo così maggiore equità. L’obiettivo è aumentare la raccolta differenziata, ridurre i rifiuti e salvaguardare l’ambiente. La decisione di introdurre i cassonetti nel centro storico e superare così la raccolta indifferenziata porta a porta con l’esposizione dei sacchi, viene incontro alle esigenze dei residenti e risponde alla volontà di rendere ancora più bello il cuore della città

Negli ultimi due anni la raccolta differenziata in città è aumentata di sei punti percentuali arrivando nel 2018 a quota 51,8%, con una punta a dicembre del 52,9%. Ad aprile 2019 nel centro storico si è raggiunto il 67% di raccolta differenziata. La legge regionale fissa al 70% l’obiettivo di raccolta differenziata per il Comune di Bologna nel 2020. Grazie al corretto conferimento da parte dei cittadini, la qualità dei rifiuti differenziati è ottima: 92% per il rifiuto organico, 95% per vetro e lattine, oltre il 95% per carta e cartone, oltre il 94% per gli imballaggi in plastica.
Al momento resta invariato il servizio di raccolta porta a porta di carta e plastica con esposizione il martedì nell’area nord e il mercoledì nell’area sud dalle 20 alle 22: successivamente sarà rivisto anche questo sistema con un solo passaggio alla settimana.

Gli informatori hanno il tesserino nominativo, la pettorina gialla e non chiederanno mai né di entrare in casa né denaro (la tessera è gratuita). Se il cittadino vuole verificare che si tratti davvero di una persona incaricata da Hera, può chiamare in tempo reale il Servizio Clienti Hera al numero verde gratuito 800.999.500 (attivo dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18). L’arrivo degli informatori sarà preceduto dall’affissione di un avviso in ogni condominio.
Gli informatori passeranno tre volte e, se non trovano nessuno, lasceranno un avviso nella buchetta della posta: la Carta Smeraldo potrà a quel punto essere ritirata all’Ecosportello aperto dal 30 settembre 2019 all’11 gennaio 2020 all’URP di Piazza Maggiore 6, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 13 e dalle 15 alle 19 e il sabato dalle 8.30 alle 13.
La Carta Smeraldo può essere consegnata solo all’intestatario della Tari oppure a un familiare o convivente residente nella stessa abitazione. È possibile però delegare un’altra persona a ritirarla sia al momento dell’arrivo dell’informatore a casa, sia in un secondo momento all’Ecosportello. Per questo agli utenti domestici e non domestici del centro storico arriverà a partire dalla seconda metà di agosto una lettera nella buchetta della posta con le informazioni principali sulla consegna della Carta Smeraldo e i moduli per il ritiro da parte di familiari e residenti conviventi oppure persone diverse, per esempio un vicino di casa.

In programma ci sono quattro incontri pubblici per dare tutte le informazioni ai cittadini:
• martedì 3 settembre alle 18 nella sala “Marco Biagi” di via Santo Stefano 119
• giovedì 5 settembre alle 18.30 nella sala consiliare di via dello Scalo 21
• martedì 24 settembre alle 18.30 nella Sala Cenerini di via Pietralata 58/60
• martedì 22 ottobre alle 18 nella sala “Marco Biagi” di via Santo Stefano 119

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/08/07 11:26:03 GMT+2 ultima modifica 2019-08-07T11:26:03+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina