Il progetto "Blu Booking" ha coinvolto 200 hotel: via le cannucce e altri oggetti usa e getta

L’iniziativa si propone di ridurre la plastica in mare coinvolgendo le strutture, i turisti e i cittadini della Riviera Romagnola

Il progetto Blu Booking è stato lanciato da Info Alberghi Srl in collaborazione con Fondazione Cetacea Onlus a metà giugno per sensibilizzare sul problema della plastica in mare attraverso due azioni, differenti ma strettamente legate tra loro: da una parte il sostegno alla Fondazione attraverso l’adozione delle tartarughe lungodegenti ricoverate presso il centro di recupero e cura delle tartarughe marine; dall’altra la distribuzione di una fornitura di 250 cannucce di carta agli hotel presenti sul portale www.info-alberghi.com aderenti all’iniziativa, in cambio di altrettante cannucce di plastica.

“Il progetto Blu Booking - spiega Sauro Pari, Presidente di Fondazione Cetacea Onlus - oltre a contribuire alla cura di tre esemplari ricoverati in grave difficoltà, ci ha dato la possibilità di far conoscere a tantissime strutture alberghiere e ai loro clienti la presenza delle tartarughe in Adriatico e i pericoli che le minacciano”

Finora sono 200 gli hotel che hanno aderito al progetto accettando lo scambio etico di cannucce: 50 mila le cannucce di carta riciclata distribuite a fronte dell’adozione condivisa di tre tartarughe.
La cannuccia è l’emblema dell’oggetto usa e getta per eccellenza: richiede circa 500 anni per essere smaltita in natura a fronte di un utilizzo brevissimo. In generale si è potuto riscontrare grande disponibilità a cambiare le proprie abitudini una volta fornita una soluzione pratica, tanto che molti albergatori hanno chiesto di potere acquistare altre cannucce o estendere l’acquisto a palettine del caffè in legno o bambù e altri articoli usa e getta fino a quel momento utilizzati in plastica.

Il prossimo step sarà il coinvolgimento degli studenti del Liceo Artistico di Rimini “A. Serpieri” e di quello riccionese “Volta-Fellini” per la realizzazione di opere d’arte di riciclo a partire dalle cannucce in plastica raccolte, in collaborazione con gli assessorati all’ambiente dei due Comuni. A questo punto il progetto si apre a tutta la cittadinanza: tutti i cittadini, i titolari di bar, magazzini ed esercizi commerciali che si trovano con cannucce di plastica in giacenza sono invitati a consegnarle ad Info Alberghi Srl (via Gambalunga 81/A) per contribuire alle opere in mostra e dare un segnale potente di partecipazione alla causa dell’eliminazione della plastica in mare.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/08/14 11:44:00 GMT+2 ultima modifica 2019-08-18T19:57:09+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina