Al via i cantieri della Ciclovia del Sole Verona-Bologna-Firenze

Il 30 marzo partono i lavori per la ciclabile europea dal confine con la Lombardia alle porte di Bologna

Marzo e aprile saranno mesi cruciali per la Ciclovia del Sole Verona-Bologna-Firenze: 670 km (di cui 360 km in Emilia-Romagna e 166 km nella città metropolitana di Bologna), che si inseriscono in una delle più importanti ciclabili europee (Euro Velo 7 da Capo Nord a Malta per 7.400 km complessivi). Partiranno infatti i cantieri nel tratto bolognese (30 marzo) e verrà concluso il progetto di fattibilità (22 aprile). Mentre proprio in questi giorni sono iniziati gli incontri sul territorio per preparare la rete di servizi necessari, il piano di promozione e le sperimentazioni della Ciclovia.

Attualmente in territorio italiano è già realizzato il tratto che dal Brennero arriva a Mantova. Il completamento della ciclovia che, passando per Verona, arriva fino a Bologna e poi a Firenze è quindi fondamentale perché nei prossimi anni il nostro territorio entri a far parte di una delle più importanti rotte europee del cicloturismo.

La previsione del costo complessivo dell’opera è di circa 62 milioni. L’itinerario del tracciato da Verona a Firenze, in corso di progettazione prevede: circa 140 km di pista da progettare ex-novo, 380 km da riqualificare, 150 km esistenti. Dei 166 km nella città metropolitana di Bologna i km da riqualificare sono 100 mentre quelli di progetto sono 66 di cui 40 già finanziati.

E proprio il 30 marzo partirà il cantiere per realizzare il più importante dei tratti mancanti: 46,300 km dal confine tra Emilia-Romagna e Lombardia alle porte della città di Bologna che verrà realizzato entro giugno 2020 per un costo di 5 milioni di euro. La ciclovia (i cui lavori sono diretti dalla Città metropolitana di Bologna) attraversa 8 comuni: Anzola dell’Emilia, Camposanto, Crevalcore, Mirandola, Sala Bolognese, San Felice sul Panaro, San Giovanni in Persiceto e Sant’Agata Bolognese, interessando complessivamente un bacino di oltre 100.000 abitanti. Verrà realizzata per circa 32 km sul rilevato ferroviario dismesso della linea Bologna-Verona mentre 14 km già usufruibili saranno riqualificati. Il tutto connesso con le stazioni ferroviarie e le ciclabili comunali esistenti.

Alcuni lavori propedeutici all’avvio dei cantieri sono stati effettuati nel 2018 a cura di Rfi con un finanziamento proprio di 800.000 euro per realizzare il sovralzo dei tre ponti sui torrenti Ghironda, Lavino e Samoggia.

 

Per maggiori informazioni:

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/03/01 13:56:27 GMT+2 ultima modifica 2019-03-01T13:56:27+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina