Qualità dell´aria: misure emergenziali in 7 province della regione

Allerta smog a Piacenza, Parma, Reggio, Modena, Bologna, Ferrara e Forlì-Cesena. Le limitazioni in vigore dal 12 al 14 febbraio compresi

A partire da martedì 12 febbraio e fino giovedì 14 febbraio compresi sono in vigore le misure emergenziali nei comuni aderenti al PAIR della regione Emilia-Romagna, delle province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e agglomerato urbano bolognese, Ferrara e Forlì-Cesena.

Dal 5 febbraio, a partire dall´area occidentale della regione si è verificato un aumento delle concentrazioni di PM10, che ha portato al superamento della soglia di legge (50ug/m3) in tutte le province della regione nei giorni 6, 8 e 9 febbraio. Nell´area nord-occidentale i valori hanno superato tale soglia fino a toccare 101 ug/m3 a Parma, 96 a Reggio Emilia e Piacenza, 94 a Modena e 89 a Ferrara nella giornata di domenica 10 febbraio. Anche a Bologna e nelle province orientali sono stati superati i limiti per le polveri, salvo a Ravenna e Rimini dove nella giornata del 10 febbraio sono rientrati sotto soglia. In queste zone, tuttavia, il fenomeno è stato più contenuto, e le concentrazioni raggiunte sono risultate minori, a causa del vento di Fohn in discesa dall´area appenninica che è riuscito parzialmente a "ripulire" anche le zone pianeggianti, mentre lo stesso non si è verificato nelle province occidentali della regione.

Le misure emergenziali previste a livello regionale prevedono l´estensione dei limiti alla circolazione anche ai veicoli DIESEL EURO 4 (nelle aree delimitate dai Comuni - le ordinanze dei Comuni di interesse). I limiti alla circolazione nei centri urbani per i veicoli più inquinanti restano validi, inoltre, tutti i giorni - compresi il sabato e la domenica - dalle 8,30 alle 18,30. 

 

Per maggiori informazioni:

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/02/12 10:51:06 GMT+2 ultima modifica 2019-02-12T10:51:06+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina