Rimini, da giugno le foto trappole per stanare i ‘furbetti dei rifiuti’

Entreranno in funzione le prime sei Fotocamere Controllo Ambientale (AFC) da utilizzare per il monitoraggio delle zone dedicate al conferimento
Entro il mese di giugno 2019 entreranno in funzione a Rimini le prime 6 sei Fotocamere Controllo Ambientale (AFC) da utilizzare per il monitoraggio delle zone dedicate al conferimento dei rifiuti urbani o di altre zone soggette a frequente abbandono dei rifiuti. Lo scopo è supportare l’attività sanzionatoria e tutelare l’ambiente.

Le telecamere verranno spostate omogeneamente sul territorio comunale in una settantina di posizioni all’anno. Posizioni scelte da un elenco costruito sulla base di segnalazioni dei cittadini, della Polizia Municipale, di Hera, delle Guardie Ecologiche Volontarie e dell’Amministrazione comunale.

I dispositivi sono in grado di fare foto a colori di giorno e bianco e nero di notte, anche in caso di assenza totale di illuminazione, fornendo informazioni visuali sugli utilizzatori delle postazioni identificate e inviando un sms di allarme per manomissione.

Le zone video-sorvegliate verranno opportunamente segnalate con cartelli segnaletici.

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/05/31 13:12:09 GMT+1 ultima modifica 2019-05-31T13:12:09+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina