McDonald’s e Gruppo Hera insieme per la sostenibilità

L’azienda leader nella ristorazione e la multiutility emiliano-romagnola hanno siglato un accordo per potenziare la raccolta differenziata nei 30 ristoranti McDonald’s del territorio serviti da Hera.

McDonald’s e il Gruppo Hera, due realtà che da anni si impegnano per promuovere iniziative nella direzione della sostenibilità, hanno firmato a Ecomondo, l’evento di riferimento in Europa sull’innovazione tecnologica e industriale nell’ambito dell’economia circolare, un accordo per ridurre la quantità e migliorare la qualità della raccolta differenziata nei 30 ristoranti dell’insegna serviti dalla multiutility in Emilia-Romagna.

L’accordo, al via il 1 gennaio 2020, ha l’obiettivo di potenziare la raccolta differenziata dei rifiuti riciclabili come carta e organico, attuando un monitoraggio che valuti costantemente la quantità ma soprattutto la qualità dei rifiuti prodotti. Il progetto avrà una durata di due anni e coinvolgerà 30 ristoranti in 14 comuni diversi, per una media di 45.000 clienti McDonald’s al giorno.

Per questo obiettivo, sarà introdotto un nuovo modello di contenitore per i rifiuti, studiato insieme a Hera, per aiutare i clienti a separare sempre meglio quanto rimane sul vassoio alla fine del pasto così da limitare al massimo errori di conferimento dei prodotti. Fondamentale nel progetto saranno anche la sensibilizzazione e il coinvolgimento dei clienti, che saranno i destinatari di una campagna dedicata che troverà spazio sempre all’interno dei ristoranti.

Con questo accordo, Hera e McDonald’s puntano a un obiettivo di eccellenza, ovvero “chiudere il cerchio” massimizzando le quantità di rifiuti avviati a riciclo. Un obiettivo che va di pari passo con altri obiettivi altrettanto importanti, come la riduzione dei quantitativi complessivi prodotti, in particolare di plastica.

Vanno in questa direzione anche altre iniziative sviluppate da McDonald’s, che a luglio 2019 ha intrapreso un percorso per la riduzione della plastica monouso. Questo prevede, nel corso dei prossimi mesi, la totale sostituzione dei pack in plastica. Oggi, ad esempio, la cannuccia per le bibite viene consegnata solo su richiesta, sono stati sostituiti alcuni packaging come quello per il McFlurry e per le insalate e sono state sostituite le posate.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/11/06 10:11:28 GMT+1 ultima modifica 2019-11-06T10:11:28+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina