Ciclovia del Sole, a 6 mesi dall'avvio il punto sul cantiere dell'ex ferrovia Bologna-Verona

Cento ciclisti "sperimentano" il primo tratto realizzato. Entro ottobre la conclusione dei lavori da Crevalcore a San Felice sul Panaro

Sono trascorsi 6 mesi dall’avvio dei lavori (inaugurati il 30 marzo) per la realizzazione del tratto di Ciclovia del Sole da Osteria Nuova a Mirandola: 32 km in gran parte sul rilevato ferroviario dismesso della linea Bologna-Verona.

Entro giugno 2020, a cantieri ultimati, la Ciclovia si estenderà dal confine regionale con la Lombardia sino alla località Osteria Nuova, nel comune di Sala Bolognese, per una lunghezza complessiva di circa 46,300 km (32 km oggetto del cantiere e 14 km già esistenti che saranno riqualificati).

Grazie a questo intervento della Città metropolitana la Ciclovia, che fa parte della ciclabile europea Eurovelo 7 (Capo Nord-Malta), sarà di fatto completata dal Brennero fino alle porte di Bologna unendo l'Italia all'Europa.

Tutti i 32 km del tratto in corso di realizzazione sono stati interamente ripuliti dalla vegetazione che negli anni aveva invaso l'ex tracciato ferroviario. Inoltre sul tratto da via Fornace a Bolognina in comune di Crevalcore, è già stato realizzato il sottofondo ed entro la fine di ottobre saranno terminati i lavori del lotto Crevalcore-San Felice sul Panaro. Al contempo sono in corso le opere di adeguamento sul fiume Panaro tra le province di Bologna e Modena.

Domenica 29 settembre il cantiere è stato aperto per permettere ad un centinaio di ciclisti guidati da Fiab Terre d'Acqua, accompagnati dai tecnici della Città metropolitana, di percorrere il tratto da via Fornace a Bolognina di Crevalcore dove sono già conclusi i lavori di preparazione del sottofondo.

  

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/10/02 11:10:30 GMT+1 ultima modifica 2019-10-02T11:10:30+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina