Parchi, foreste e Natura 2000

Cosa sono le specie esotiche invasive?

Diverse sono le specie introdotte dall'uomo al di fuori del loro areale naturale di distribuzione.

Foto: NutriaLe specie esotiche o alloctone o aliene, sono specie vegetali e animali introdotte dall’uomo, accidentalmente o deliberatamente, al di fuori del loro areale naturale di distribuzione.

Una parte di esse è in grado di adattarsi molto facilmente al nuovo ambiente d’introduzione e a volte è in grado di riprodursi e diffondersi dando origine a popolazioni naturalizzate, con una serie di effetti negativi sulla biodiversità ma anche sulla salute dell’uomo e sullo sviluppo delle attività socioeconomiche. Queste specie sono denominate specie esotiche invasive (Invasive Alien Species – IAS). Non tutte le specie esotiche sono quindi invasive, lo diventano solo quelle che sono in grado di riprodursi e diffondersi con estrema facilità, adattandosi perfettamente all’ambiente causando danni ecologici, economici e sanitari. Alcune specie esotiche invasive hanno effetti negativi sulla biodiversità e sugli ecosistemi talmente rilevanti da richiedere un intervento coordinato e uniforme a livello di Unione Europea. In questo caso si parla di specie invasive di rilevanza unionale.

Azioni sul documento

pubblicato il 2019/07/30 13:38:00 GMT+1 ultima modifica 2019-08-21T14:04:06+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina