Rifiuti, siti contaminati e servizi pubblici ambientali

Riuso dei beni a fine vita

Allungare il ciclo di vita dei beni è una delle azioni per ridurre la produzione dei rifiuti e per realizzare l'economia circolare

Centro riuso La Regione, con la legge  n. 16 del 5 ottobre 2015, ha promosso l'economia circolare e  intende attuare una gestione dei rifiuti più sostenibile, in linea con la cosiddetta “gerarchia europea” che mette al primo posto, tra le modalità di gestione, la prevenzione dei rifiuti.

Per raggiungere tale obiettivo la legge, tra l’altro, favorisce i progetti di riuso dei beni a fine vita e promuove i centri comunali per il riuso, anche in sinergia con i centri di raccolta dei rifiuti.

È previsto, inoltre, che la Regione promuova l'organizzazione di una rete regionale dei centri del riuso, e favorisca la comunicazione e lo scambio tra gli stessi di esperienze e competenze, mentre i Comuni ed i gestori svolgeranno un'efficace attività di comunicazione e di informazione relativamente alla loro istituzione, attività e funzionamento.

La promozione dei centri del riuso è prevista, inoltre, nel Programma Regionale di prevenzione.

Al termine di un percorso di confronto con gli operatori e le amministrazioni interessate promosso nell'ambito del processo partecipativo "Chiudi il cerchio"  la Regione ha disciplinato il funzionamento dei centri del riuso attraverso specifiche  "Linee guida per i centri del riuso".

Alla realizzazione e all'adeguamento dei centri comunali del riuso alle suddette linee guida è destinato parte del Fondo incentivante gestito da Atersir.

 

Per approfondimenti e per scaricare le linee guida  

 

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/05/03 12:55:00 GMT+2 ultima modifica 2017-10-17T14:04:00+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina