Rifiuti, siti contaminati e servizi pubblici ambientali

Piani rifiuti portuali

Sulla base del Decreto legislativo 182/2003, la Regione Emilia-Romagna approva o esprime l’intesa sui “Piani di raccolta e gestione dei rifiuti prodotti dalle navi e dai residui del carico” realizzati dalle Autorità Portuali e Marittime per i porti presenti nel territorio regionale.

Scopo delle disposizioni contenute nei Piani è ridurre gli scarichi in mare dei rifiuti e dei residui del carico delle navi che utilizzano i porti esistenti in tutto il territorio italiano e migliorare i servizi e l’utilizzo degli impianti portuali di raccolta dei rifiuti.

Gli obiettivi dei Piani

a)    fornire un servizio completo alle navi e alle imbarcazioni che preveda l’intero ciclo di gestione dei rifiuti (ritiro, trasporto, trattamento), in modo da scoraggiare il ricorso allo sversamento in mare;

b)    organizzare un servizio che risponda a criteri di facilità di accesso, efficienza ed economicità attraverso l'affidamento, previa procedura ad evidenza pubblica, a un unico soggetto concessionario;

c)    attuare la raccolta differenziata dei rifiuti, in accordo con gli obiettivi indicati dal Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti;

d)    approntare adeguati strumenti di controllo per il monitoraggio del rispetto degli standard qualitativi del servizio.

Piani approvati in Regione

La Regione Emilia-Romagna ha approvato:

La Regione ha espresso l’intesa per: 

Azioni sul documento

pubblicato il 2017/05/11 15:05:00 GMT+2 ultima modifica 2019-04-01T17:23:12+02:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina