Rifiuti, siti contaminati e servizi pubblici ambientali

Servizio di gestione rifiuti urbani

Cosa fa la Regione

La gestione integrata dei rifiuti urbani è l'insieme delle attività di raccolta, raccolta differenziata, commercializzazione e avvio a smaltimento e recupero, nonché smaltimento completo di tutti i rifiuti urbani e assimilati. Può comprendere le attività di gestione e realizzazione degli impianti.

Sull'onda della riorganizzazione della discipline delle risorse idriche contenuta nella legge n. 36/94, si è affermata la consapevolezza circa l'opportunità di promuovere anche per il settore dei rifiuti iniziative di riassetto generale, sia per quanto riguarda il rapporto tra pianificazione e gestione dei servizi sia per quanto riguarda l'attuazione di politiche di contenimento dell'impatto che la produzione di rifiuti determina sul territorio.

L'entrata in vigore del Decreto legislativo 5 febbraio 1997, n. 22 ("Decreto Ronchi") ha rappresentato un'innovazione e un avanzamento verso l'adozione di una politica economica e ambientale dei rifiuti adeguata alle esigenze odierne; con esso si è ampliato notevolmente il campo di interesse delle politiche di regolazione pubbliche, affiancando ai temi dell'igiene urbana in senso stretto, il più vasto tema della protezione ambientale. In Emilia-Romagna il concetto di servizio di gestione dei rifiuti urbani è stato introdotto con la L.R. 25/1999.

Attualmente, come per il servizio idrico integrato, anche la gestione dei rifiuti urbani e assimilati è disciplinata dal D.Lgs. n. 152/2006, in particolare dalla parte quarta, e in Emilia-Romagna dalla L.R. 23/2011. 

A chi rivolgersi

Azioni sul documento

pubblicato il 2013/10/31 15:40:00 GMT+1 ultima modifica 2015-02-18T18:02:00+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina