Difesa del suolo, costa e bonifica

Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni

Il 3 marzo 2016 i P.G.R.A. sono stati approvati dai Comitati Istituzionali delle Autorità di Bacino Nazionali. - fase 3: Piani di gestione del rischio di alluvioni (art. 7 Direttiva 2007/60/CE e D.Lgs. 49/2010)

Il Piano di Gestione del Rischio di Alluvioni (P.G.R.A.)

è un nuovo strumento di pianificazione previsto nella legislazione comunitaria dalla Direttiva 2007/60/CE relativa alla valutazione e gestione del rischio di alluvioni, recepita nell’ordinamento italiano con il D.Lgs. 49/2010.

La Dir. 2007/60/CE (detta anche Direttiva Alluvioni ) si inserisce all'interno di un percorso di politiche europee in tema di acque iniziato con la Direttiva quadro 2000/60/CE che si prefigge l'obiettivo di salvaguardare e tutelare i corpi idrici superficiali e sotterranei e di migliorare la qualità della risorsa, con la finalità di raggiungere il buono stato ambientale in tutti i corpi idrici europei.

Dopo un lungo iter, partito nel 2010, i P.G.R.A. sono stati adottati entro i termini previsti dal dispositivo comunitario (22 dicembre 2015) dai Comitati Istituzionali delle Autorità di Bacino Nazionali per poi essere definitivamente approvati in data 3 marzo 2016.

I piani si compongono di:

-   una parte cartografica,
consistente nel quadro conoscitivo di settore costituito dall’insieme delle mappe di pericolosità e di rischio di alluvioni a scala di bacino predisposte lo scorso dicembre 2013 (pubblicate per il territorio della Regione Emilia-Romagna alla pagina:
http://ambiente.regione.emilia-romagna.it/suolo-bacino/sezioni/piano-di-gestione-del-rischio-alluvioni/cartografia);

-   una relazione generale (comprensiva di allegati) e le misure relative alle fasi del ciclo di gestione del rischio di prevenzione e protezione (Parte A, art. 7, comma a) D.Lgs. 49/2010);

-   una parte specifica relativa alle misure di preparazione e ritorno alla normalità e analisi (Parte B, art. 7, comma b) D.Lgs, 49/2010, predisposta, per il territorio regionale, dall’Agenzia Regionale di Protezione Civile, con il coordinamento del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile;

-   il Rapporto Ambientale (Valutazione Ambientale Strategica).

I documenti elencati sono consultabili per i tre distretti alle seguenti pagine:

-   distretto padano, Unità di Gestione (UoM) ITN008, in cui ricadono le Province di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara);
http://pianoalluvioni.adbpo.it/il-piano/

distretto appennino settentrionale, in cui ricadono le Province di Bologna, Ravenna, Forlì-Cesena e Rimini ricomprese nelle UoM Reno (ITI021), regionali romagnoli (ITR081) e Marecchia-Conca (ITI01319);
http://www.appenninosettentrionale.it/dist/?page_id=6

-  (distretto appennino centrale, per una limitata parte della provincia di Forlì-Cesena, Comune di Verghereto)
http://www.abtevere.it/node/1279

 

In particolare, il Piano ( Parte A e Parte B ) relativo al territorio di competenza

dell’Autorità di bacino del Reno (UoM ITI021),
dell’Autorità di Bacino Interregionale Marecchia-Conca (UoM ITI01319) e
dell’Autorità dei Bacini Regionali Romagnoli (UoM ITR081)

può essere scaricato anche ai seguenti link:

Parte A (pdf, 5.1 MB)

(Relazione generale, allegati e misure relative alle fasi del ciclo di gestione del rischio di prevenzione e protezione) (UoM ITI021, UoM ITR081, UoM ITI01319) (3 marzo 2016)

Parte B (pdf, 1.7 MB)

(relativa alle misure di preparazione e ritorno alla normalità e analisi predisposta dall’Agenzia Regionale di Protezione Civile)  PGRA UoM ITI021, UoM ITR081, UoM ITI01319 (3 marzo 2016)

Rapporto Ambientale VAS (pdf, 5.4 MB)

Rapporto Ambientale Valutazione ambientale strategica – PGRA Regione Emilia-Romagna: distretto Appennino Settentrionale(UoM ITI021, UoM ITR081, UoM ITI01319) (3 marzo 2016)

Valutazione di incidenza (pdf, 2.0 MB)

Studio di incidenza ambientale - VINCA PGRA Regione Emilia-Romagna: distretto Appennino Settentrionale (UoM ITI021, UoM ITR081, UoM ITI01319) (3 marzo 2016)

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina