sabato 22.09.2018
caricamento meteo
Sections

Qualità dell'aria. Polveri sotto controllo in questo inizio di stagione

Più bassi i valori del PM10 rispetto al 2015 sia come valori assoluti sia come numero di superamenti giornalieri

Buone nuove per la qualità dell’aria e le polveri in particolare: con la nuova stagione invernale alle porte i primi riscontri sembrano confermare un anno fino ad oggi favorevole al contenimento degli inquinanti in atmosfera.
Il dato più interessante viene dal confronto del numero dei superamenti del limite giornaliero di 50 microgrammi per metro cubo, che per legge non deve essere maggiore di 35 all’anno.

Dal primo di gennaio al 10 ottobre 2016 nessuna stazione ha superato il limite, e solo 4 stazioni hanno raggiunto la quota dei 20 superamenti: Piacenza Giordani-Farnese (20), Castellarano RE (20), Mirandola MO (20), Modena Giardini (20). Questo grazie anche alla situazione meteorologica, che nei mesi più critici per le polveri ha visto un gennaio nella media per quanto riguarda i giorni favorevoli all’accumulo degli inquinanti, febbraio sotto la media e marzo superiore alla media nella pianura occidentale e inferiore in quella orientale. Nel 2015 invece, i giorni favorevoli furono nettamente sopra la media.

Negli stessi giorni del 2015, tre stazioni avevano già consumato il “bonus” di 35 giorni: Parma Montebello (42), Reggio Emilia Timavo (40) e Carpi MO (37), e ben 16 avevano accumulato già 20 giorni di superamento, che li avrebbe poi portati al 31 dicembre a superare tutti il limite dei 35: Piacenza Giordani-Farnese (32), Colorno PR (25), Parma Cittadella (31), Guastalla RE (22), Mirandola MO (20), Modena Parco Ferrari (22), Modena Giardini (29), Bologna San Felice (21), Cento FE (20), Ferrara Villa Fulvia (20), Ferrara Isonzo (22), Ravenna Caorle (20), Ravenna Zalamella (20), Savignano sul Rubicone FC (21), Rimini Marecchia (21), Rimini Flaminia (27).

In sintesi, il numero dei superamenti ad oggi, rispetto allo stesso periodo del 2015, è circa la metà a Bologna e nelle province occidentali (Piacenza, Parma, Reggio Emilia e Modena) e pari a 2/3 nelle province orientali (Ravenna, Ferrara, Forlì-Cesena e Rimini).

La situazione regionale

Infografica dinamica

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 12/10/2016 — ultima modifica 12/10/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it