mercoledì 24.05.2017
caricamento meteo
Sections

Edilizia sostenibile e appalti, a Bologna un convegno sui criteri ambientali minimi

Si terrà il 4 aprile. Al centro risparmio idrico, illuminazione naturale e approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili

Approfondire il tema della sostenibilità negli appalti dei lavori edili e aprire un confronto tra istituzioni, imprese e portatori di interesse sui temi dello sviluppo e della valorizzazione della qualità, della tracciabilità, della sostenibilità ambientale ed efficienza energetica, con particolare attenzione soprattutto ai materiali da costruzione.

È lo scopo del convegno dal titolo “I criteri ambientali minimi e il programma EPD Italy”, che si terrà a Bologna il prossimo 4 aprile dalle ore 9 alle 16 nella sede della Regione in Via della fiera n. 8 (Sala Poggioli).

Al centro dei lavori il nuovo “CAM Edilizia” (criteri ambientali minimi), pubblicato lo scorso 28 gennaio sulla Gazzetta Ufficiale n. 23 e rivisto alla luce del Codice degli Appalti (Decreto legislativo 50/2016). Tra i temi principali su cui punta questa nuova disciplina ci sono il risparmio idrico, l’illuminazione naturale e l’approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili. Per la parte di componenti edilizi si richiede inoltre l'uso di materiali composti da materie prime rinnovabili, una distanza minima per l'approvvigionamento dei prodotti da costruzione, e si vieta l’utilizzo di sostanze dannose per l'ozono, ad alto potenziale di riscaldamento globale. Almeno il 70% dei rifiuti non pericolosi generati durante la demolizione e rimozione degli edifici deve essere avviato a operazioni per essere riutilizzato, recuperato o riciclato.

L’evento del 4 aprile, organizzato da RemTech con il patrocinio della Regione, ambisce a fornire uno strumento operativo di orientamento e di supporto, in grado da un lato di individuare l’impatto e le opportunità che i CAM possono offrire, dall’altro di identificare strumenti di certificazione dei prodotti che possano correttamente indicare i requisiti utili per il soddisfacimento degli stessi CAM.

Nella sessione del mattino verranno illustrate le politiche regionali in tema di Green Public Procurement (GPP). La Regione ha appena adottato il Piano d’azione triennale per gli acquisti verdi, che punta a raggiungere il 50% degli acquisti verdi entro il 2018 facendo leva su tre pilastri importanti del GPP: formazione e informazione, innovazione e monitoraggio. A seguire verranno approfonditi i contenuti del nuovo “CAM Edilizia”.

La sessione pomeridiana, coordinata da ERVET, sarà invece dedicata agli operatori del settore che avranno la possibilità di confrontarsi su prospettive e criticità dei requisiti tecnici del CAM Edilizia con alcuni dei redattori del CAM stesso.

 

 

Per approfondire:

Azioni sul documento
Pubblicato il 28/03/2017 — ultima modifica 28/03/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it