giovedì 23.11.2017
caricamento meteo
Sections

Programma educazione alla sostenibilità, al via tre nuove azioni di sistema

Arpae e Ceas protagonisti di una rete a supporto delle politiche di sviluppo sostenibile insieme ai cittadini

È entrato sempre più nel vivo il Programma regionale di 'Informazione ed educazione alla sostenibilità'  (INFEAS 2017/019).  Dopo "Educazione all'economia circolare" ed "Ecosistema adriatico", i due primi progetti approvati e finanziati i mesi scorsi dall'Agenzia Prevenzione Ambiente Energia dell'Emilia-Romagna, viene approvato in questi giorni un secondo gruppo di progetti educativi in attuazione del Programma INFEAS.

Le iniziative, approvate in seguito all’istruttoria dell'Area Educazione alla sostenibilità di Arpae, coinvolgono in vario modo tutti e 36 i Centri di educazione alla sostenibilità della regione (Ceas). Questi ultimi erano stati chiamati con un avviso pubblico a collaborare in partnership tra loro e coinvolgendo ulteriori risorse sul territorio quale soggetto attuatore del programma regionale su temi quali: 

  1. Educazione alimentare e agro-ambientale
  2. Educazione alla mobilità sostenibile
  3. Educazione ai beni comuni.

Ciascun progetto è un'azione di sistema di livello regionale che si traduce in specifiche azioni locali a cura dei Ceas, che si svilupperanno nel corso del biennio 2017/18. Le risorse complessive assegnate per i tre progetti sono 118.000 euro.

Il Capofila di 'Educazione alimentare ed agro-ambientale' è il Multicentro di Cesena, e, oltre ai Ceas partner (4) e di appoggio (10), coinvolge Università, associazioni e imprese.  Un progetto che svilupperà modelli e azioni volti a prevenire lo spreco alimentare e a promuovere una sana alimentazione.

Il capofila di 'Educazione alla mobilità sostenibile' è il Centro Antartide, struttura specializzata in campagne di comunicazione ambientale e sociale, da anni animatore di 'Siamo nati per camminare'. Il progetto rappresenta l'occasione per consolidare e sistematizzare una molteplicità di iniziative locali e regionali a supporto delle politiche regionali di mobilità sostenibile e qualità dell'aria. Collaborano 14 Ceas.

Il capofila di 'Educazione ai beni comuni' è il Multicentro alla sostenibilità urbana del Comune di Bologna. Il progetto, a cui prendono parte 11 Ceas di tutti i territori regionali, incrocia le metodologie educative con quelle partecipative ed è strategico per le nuove forme di governance e di gestione della cosa pubblica con la green society protagonista. 

 

Per maggiori informazioni:

Azioni sul documento
Pubblicato il 06/11/2017 — ultima modifica 08/11/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it