giovedì 23.11.2017
caricamento meteo
Sections

Qualità dell'aria, scatta l’allerta per le polveri sottili

In campo misure comuni con Piemonte, Veneto e Lombardia grazie a un’alleanza contro lo smog

Il superamento dei limiti di polveri sottili per 4 giorni consecutivi farà scattare da domani l'allerta di primo livello a Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Forli'-Cesena e Rimini. A Piacenza, dove l'emergenza dura da 10 giorni, arrivano le misure previste dall'allerta di secondo livello. Una situazione che potrebbe vedere miglioramenti attesi nel prossimo fine settimana. 

La Regione Emilia-Romagna sta dunque dando applicazione per la prima volta ad azioni emergenziali comuni in tutto il territorio padano, insieme alle Regioni Piemonte, Lombardia e Veneto, che hanno firmato insieme l’accordo che mette in campo la prima alleanza fra Regioni contro lo smog. A queste misure si affiancano quelle aggiuntive più restrittive previste nel Piano Aria dell’Emilia-Romagna.

In caso di sforamento dei limiti di pm10 per 4 giorni consecutivi le restrizioni alla circolazione sono estese in modo automatico ai veicoli diesel euro 4 e sono previsti anche: il divieto di utilizzo di stufe a biomassa legnosa con prestazioni emissive inferiori alla classe 3 stelle, in presenza di impianti alternativi; il divieto di combustione all'aperto e di spandimento dei liquami zootecnici; l'obbligo di abbassare il riscaldamento nelle case e uffici a 19° e a 17° nelle attività produttive e artigianali; il divieto di sostare in strada con il motore acceso; il potenziamento dei controlli.

Dopo 10 giorni consecutivi di superamento, invece, il divieto di utilizzo di stufe a biomassa legnosa viene esteso anche alla classe 3 stelle.

Tutte le misure emergenziali restano in vigore fino al primo giorno di aggiornamento del bollettino (il primo lunedì o giovedì successivo al giorno del blocco). Sono prorogate se i livelli rimangono superiori alla soglia.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 19/10/2017 — ultima modifica 19/10/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it