lunedì 23.07.2018
caricamento meteo
Sections

22 maggio, Giornata Mondiale della Biodiversità

L’E-R presenta una biodiversità straordinaria: 2.700 specie diverse di piante, oltre 350 specie di animali vertebrati

È dal 2000 che il 22 maggio viene dedicato alla “biodiversità”, da quando l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite la proclamò per celebrare l’adozione della Convenzione sulla Diversità Biologica firmata nel 1992 a Nairobi, in Kenya, proprio per tutelare la molteplicità degli organismi viventi e scongiurare l'estinzione di quelli messi a rischio dalle minacce che gravano sull'ambiente.

L’Emilia-Romagna presenta una biodiversità straordinaria: 2.700 specie diverse di piante, oltre 350 specie di animali vertebrati e una grande varietà di habitat. Per tutelare la biodiversità più rara e minacciata, la Regione ha identificato come strumenti le aree protette e i siti della Rete Natura 2000, la rete ecologica regionale che copre una superficie di circa 270 mila ettari, pari a circa il 17% del territorio regionale. L’Emilia-Romagna ospita un ricco patrimonio di biodiversità grazie a una serie di fattori favorevoli: la particolare collocazione geografica di tipo continentale, di transizione tra la regione biogeografica mediterranea, calda e arida, e quella alpina, fresca e umida, un territorio vario e articolato che si estende dal mare adriatico ai 2.000 metri del crinale appenninico e, non da ultimo, la presenza del basso corso del principale fiume italiano, il Po.

Il sistema delle aree protette e dei siti della Rete Natura 2000, così come l’emanazione di specifiche leggi per la tutela della flora e della fauna, sono quindi i principali strumenti della nostra regione per concorrere al raggiungimento di quello che è un obiettivo europeo: arrestare la perdita di biodiversità entro il 2020 ed entro il 2050 assicurare la protezione e il ripristino della biodiversità europea e quindi anche dei servizi ecosistemici che fornisce.

Tante le iniziative in regione, tra cui il convengo “Frutti dimenticati e agro biodiversità: risorse da salvare”, in calendario martedì 22 maggio a FICO: organizzato da Arpae, FICO, Fondazione Fico e Ispra, l’appuntamento vuole sottolineare l’importanza della biodiversità agricola, una ricchezza da salvaguardare e tramandare come strumento di resilienza in un contesto ambientale in veloce mutamento, anche in considerazione del cambiamento climatico.

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/05/2018 — ultima modifica 21/05/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it