domenica 16.12.2018
caricamento meteo
Sections

Dalla Regione 1 milione di euro per la messa in sicurezza del territorio

Interessati i comuni delle province di Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna e Rimini colpiti dal maltempo nel 2018

Nuove risorse, quasi un milione di euro, per fronteggiare le emergenze e tornare alla normalità nei comuni colpiti dai violenti fenomeni di maltempo che hanno interessato l’Emilia-Romagna nel corso di quest’anno.

A partire dalle nevicate e dal gelicidio di febbraio e marzo 2018 in Valmarecchia, nel riminese, fino ai più recenti episodi nelle province di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Parma. A Serramazzoni, nell’appennino modenese, gli interventi riguardano la collocazione di nuovi prefabbricati dove andranno gli studenti della scuola secondaria di primo grado, donati dal Comune di San Prospero, che vanno a sostituire l’edificio scolastico reso indisponibile dal settembre scorso, vicenda per la quale il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, ha garantito fin dall’inizio l’impegno della Regione.

Oltre alla messa in sicurezza delle strade e alla ripulitura e rimozione dai detriti, gli interventi riguarderanno le spese sostenute dai Comuni per l’assistenza alla popolazione, la sicurezza di edifici pubblici, l’allestimento o adattamento di scuole e palestre, indispensabili per far tornare alla normalità i ragazzi e i bambini dei paesi colpiti e le loro famiglie.    

È quanto prevede il provvedimento approvato nell’ultima seduta dalla Giunta regionale, con uno stanziamento di quasi un milione di euro per interventi di messa in sicurezza di strade, infrastrutture, scuole, edifici pubblici e privati. Si tratta di contributi che la Regione riserva alla gestione delle emergenze, la tutela dell’incolumità pubblica e il ritorno alla normalità, anche a sostegno dei Comuni e della Protezione civile che sono ricorsi a mezzi e misure straordinarie.

“Con questo provvedimento la Regione dà risposta alle criticità più urgenti aperte sul territorio emiliano-romagnolo- afferma l’assessore regionale a Protezione civile e Difesa suolo, Paola Gazzolo -. Il pacchetto di interventi, oltre a quelli relativi alla viabilità e al consolidamento dei versanti, comprende anche il recupero o l’allestimento di scuole primarie e secondarie e di palestre scolastiche, per consentire l’ordinario svolgimento delle attività educative nella garanzia della massima sicurezza”.

 

Gli interventi in provincia di Bologna

Nei territori dell’Alto Reno Terme, i rimborsi (5mila euro) coprono le spese sostenute per il taglio e la rimozione di alberi pericolanti nel territorio comunale.

 

Gli interventi in provincia di Reggio Emilia

Vengono finanziati sei interventi sulla viabilità comunale a Carpineti, Toano, Ventasso, Vetto e Quattro Castella per una somma complessiva di 525mila euro. A Carpineti si interviene sulla viabilità di accesso alla Pieve di San Vitale, con lavori di regimazione acque, di contenimento e ripristino del piano viabile in via Santa Caterina, di sistemazione di via Verabolo (110mila euro). A Toano sono destinati 155mila euro per due interventi: la sistemazione di strade interessate da dissesti ed il ripristino di cunette e attraversamenti stradali nella località principale e nella frazione di Corneto (120mila euro); la trasformazione e l’adattamento dei locali di una ex banca per allestire urgentemente gli spazi di scuola primaria della frazione di Cavola (35mila euro). A Ventasso si interverrà sulla strada comunale Collagna-Succiso (Pratizzano-Vallisnera -Valbona) per ripristinare e mettere in sicurezza la carreggiata ceduta, consolidare le opere di contenimento a monte e a valle del piano viabile (105mila euro). Al Comune di Vetto andranno 120mila euro per rendere sicuro il transito su strade comunali interessate da smottamenti in diverse località. Una parte di risorse (35mila euro) serviranno a rifondere il Comune di Quattro Castella delle spese di ripulitura dai detriti della piazza e dei tratti tombati e di quelle sostenute per l’assistenza alla popolazione a seguito dell’esondazione dei rii Bianello, Enzola e da Corte, innescata dalle intense piogge della primavera di quest’anno.

 

Gli interventi in provincia di Modena

La Regione sostienefinanziariamente quattro interventi, tra San Prospero e Serramazzoni per complessivi 260mila euro. A San Prospero vanno 20mila euro per la rimozione del prefabbricato utilizzato come scuola, struttura messa a disposizione del Comune di Serramazzoni, dove è prevista la collocazione del prefabbricato da adibire appunto a scuola secondaria di primo grado nell’area del centro Pineta: la predisposizione delle fondamenta e degli impianti necessari (73mila euro), lo smontaggio, il trasporto e il montaggio della struttura, con i relativi adeguamenti strutturali, impiantistici, igienico-sanitari ed elettrici (42.800 euro) e il noleggio dei moduli (124.200 euro) alla base dei fondi assegnati.

 

Gli interventi in provincia di Parma

A Fornovo Taro saranno rimborsate al Comune le spese sostenute per garantire l’attività didattica sportiva in impianti alternativi alla palestra inagibile dell’Istituto Comprensivo (20mila euro).

 

Gli interventi in provincia di Rimini

La Regione contribuisce alle spese sostenute da otto Comuni della Valmarecchia per la gestione dell'emergenza neve e gelicidio di febbraio e marzo 2018 con risorse pari a 189.104 euro che vanno ad integrare i 197mila euro di provenienza statale, stanziati con l’ordinanza 533 del 2018. I Comuni beneficiari dell’integrazione regionale sono: Casteldelci (19.044 euro), Maiolo (10.992), Novafeltria (34.916 euro), Pennabilli (31.826 euro), Poggio Torriana (11.049 euro), San Leo (30.400 euro), S. Agata Feltria (42.795 euro), Talamello (8.082 euro).

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/11/2018 — ultima modifica 16/11/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it