domenica 19.08.2018
caricamento meteo
Sections

Oggi si celebra la Giornata mondiale delle zone umide

Il World wetlands day si festeggia ogni anno il 2 febbraio per sensibilizzare sull'importanza delle zone umide per habitat e specie

La Convenzione di Ramsar, firmata proprio il 2 febbraio del 1971, ha permesso di identificare le più importanti aree umide mondiali: un patrimonio di immenso valore caratterizzato da una considerevole fragilità ambientale e dalla presenza di specie ed habitat che risultano fra quelli maggiormente minacciati a livello globale. Ogni anno questa giornata serve a sensibilizzare l'opinione pubblica, i governi e i mass media sull'importanza delle zone umide per la conservazione di habitat e specie.

Oltre ad essere dei serbatoi di biodiversità, le zone umide forniscono un’elevata quantità di servizi ecosistemici, quali la regolazione dei fenomeni idrogeologici o la fissazione del carbonio presente nella biosfera, con conseguente mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici. Sono anche luoghi di grande bellezza da visitare in ogni stagione.

Nel mondo la vita di più di un miliardo di persone dipende dalle zone umide: paludi, stagni, laghi, fiumi, pianure alluvionali. E ancora stagni salati, estuari, mangrovieti, lagune e barriere coralline. Infine le zone umide artificiali: laghi, stagni, risaie e saline. Ecosistemi che contribuiscono a sostenere la grande varietà della vita sul nostro pianeta, conservando la specifica biodiversità,  immagazzinando l'anidride carbonica, mitigando gli effetti del cambiamento climatico.

Azioni sul documento
Pubblicato il 02/02/2018 — ultima modifica 01/02/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it