martedì 16.10.2018
caricamento meteo
Sections

Made Green in Italy: pubblicato il regolamento attuativo

Scopo delle certificazioni ambientali è promuovere modelli sostenibili di produzione e consumo dei prodotti

Promuovere modelli sostenibili di produzione e consumo e stimolare il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali dei prodotti e, in particolare, la riduzione degli impatti ambientali che questi generano durante il loro ciclo di vita. Sono questi gli obiettivi principali dello Schema nazionale volontario per la valutazione e la comunicazione dell’impronta ambientale dei prodotti denominato “Made Green in Italy”, il cui regolamento di attuazione è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n° 23 del 29 maggio 2018.

Lo schema è stato introdotto in Italia dall’art. 21 della legge 28 dicembre 2015, n. 221 “Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali”.

La Regione Emilia-Romagna ha collaborato con il Ministero dell'Ambiente sia alla scrittura dell'articolo 21 della Legge 221/2015 sia alla stesura del Regolamento attuativo, sulla base delle sperimentazioni condotte tramite progetti pilota.

Questo schema consente di fare incontrare le specificità della produzione italiana con il metodo di calcolo dell’impronta ambientale PEF (Product Environmental Footprint), predisposto dalla Commissione europea (Raccomandazione 2013/179 CE).

 

Per maggiori informazioni:

Azioni sul documento
Pubblicato il 31/05/2018 — ultima modifica 31/05/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it