domenica 21.10.2018
caricamento meteo
Sections

Maltempo 2018. Corsi d’acqua, frane e strade

La Regione vara un pacchetto di oltre 2,2 milioni di euro per 40 interventi da Piacenza a Rimini

Saranno 40 i cantieri che apriranno a breve, da Piacenza Rimini, per far fronte ai danni causati da diversi episodi di maltempo che si sono susseguiti nel corso di quest’anno in Emilia-Romagna. Sul piatto oltre 2 milioni di euro (2 milioni e 265 mila) che la Giunta regionale ha stanziato con provvedimento per intervenire sulla sicurezza di fiumi e versanti, la sistemazione di argini e difese spondali, la riapertura della viabilità dove interrotta da dissesti e per evitare isolamenti di frazioni e centri abitati.

“Prosegue l’impegno della Regione a fianco dei territori e delle comunità ferite da eventi meteo che, a causa dei cambiamenti climatici in corso, risultano sempre più frequenti e dalle conseguenze evidenti-afferma l’assessore regionale alla Protezione civile, Paola Gazzolo-. I nuovi cantieri sono resi possibili dallo stanziamento di risorse regionali che si affiancano a quelle già messe a disposizione nei mesi scorsi e ai fondi nazionali ottenuti in seguito alla dichiarazione dello stato di emergenza nazionale per gli eventi di febbraio e marzo. Ora l’obiettivo è far partire il prima possibile le opere, per chiuderle prima dell’arrivo delle piogge autunnali”.

Nel dettaglio, sono sei gli interventi previsti nel piacentino (290mila euro), nove nel parmense (425.055 euro), cinque nel reggiano (387mila euro), nove nel modenese (442.575 euro), quattro nel bolognese (125mila euro), tre nel forlivese-cesenate (325mila euro) e due nel ferrarese (140mila euro). Un intervento è stato finanziato rispettivamente in provincia di Ravenna (31mila euro) e di Rimini (100mila euro).

 

Il dettaglio dei cantieri per provincia

Piacenza
A Bobbio viene finanziato l'intervento di ripristino della strada forestale Ceci - Le Vallette interrotta da uno smottamento (40mila euro); a Coli si interverrà sugli impianti a servizio dell'ostello comunale e si recupererà la transitabilità della strada Pescina-Rovere-Barche-Costiere-Rosso-Ciarini-Telecchio in località Pescina (50mila euro); a Ferriere sono previste opere di regimazione delle acque del torrente Aveto nei punti in cui le briglie e le scogliere erano state danneggiate e lavori di consolidamento dell'abitato di Salsominore (20mila euro); a Piozzano l'intervento finanziato riguarda il ponte a servizio delle località Mulino - Casa Bersani - Casa Volpi e la sistemazione del cimitero "San Nazzaro" (40mila euro). A Vernasca verranno effettuati lavori di consolidamento del cimitero grazie ai 115mila euro previsti. Infine a Zerba i fondi (25mila euro) servono al ripristino della transitabilità sulla strada comunale Lisamara-Soprana.

Parma
A Berceto la Regione contribuisce con 55mila euro a ripristinare la copertura del Palazzo municipale, mentre a Compiano per rendere transitabile la strada comunale per Caboara (20mila euro). A Langhirano verrà sistemata la difesa spondale sul torrente Parma che protegge l'abitato (50mila euro). A Lesignano de' Bagni lo stanziamento regionale (90mila euro) è mirato a mettere in sicurezza le abitazioni di Mulazzano e la strada Saliceto - Monticello, in località Montetestone. A Monchio delle Corti si prevede di consolidare la strada comunale di Vecciatica con un intervento da 60mila euro. A Tornolo è il ponte in via Casello sul fiume Taro nell'abitato di Santa Maria del Taro che necessita di una riparazione (35mila euro). A Noceto vengono rimborsate le spese sostenute dal Comune per i lavori urgenti di pulizia e rimozione delle ramaglie effettuati subito dopo gli episodi di maltempo. A Traversetolo il Comune era intervenuto nell'emergenza dell'esondazione di Rio Orio per ripulire l'abitato di Castione Baratti (5mila euro). Per Colorno vengono destinati 96.055 euro all'Unione Bassa Est Parmense finalizzati al consolidamento ed al ripristino del ponte Albertelli situato in località Copermio, sul torrente Parma.

Reggio Emilia
A Baiso la Regione finanzia gli interventi per la messa in sicurezza della sponda sinistra del fiume Secchia tra la briglia della centrale idroelettrica ed il ponte di Cerredolo (80mila euro). A Quattro Castella si investono 87mila euro per prevenire il rischio idraulico sul Rio Bianello. A Toano vengono destinate risorse pari a 30mila euro per pulire e ripristinare il tombamento e le opere di difesa alla confluenza dei fossi demaniali di Rudellano e del Mugnaio, mentre a Vetto per il completamento della transitabilità in località Costaborga si investono 60mila euro. A favore del Comune di Brescello, alluvionata per l'esondazione del fiume Enza dell'11 e 12 dicembre 2017, vengono destinati 130mila euro.

Modena
Al Comune di Frassinoro sono indirizzati 140mila per demolire l'intero corpo di fabbrica della scuola primaria "A. Bernardi" e della scuola secondaria di primo grado "J. F. Kennedy", mentre a quello di Guiglia andranno 100mila euro per il ripristino di strutture scolastiche e sportive danneggiate dal maltempo (e altri 375 euro per il rimborso dell'assistenza in una struttura alberghiera di una famiglia evacuata dalla propria abitazione a seguito di allagamenti). Il Comune di Lama Mocogno è il soggetto beneficiario di risorse pari a 40mila euro per ripristinare la transitabilità della strada via Monte alla Cà, tra le località I Pianelli e Cà di Sopra, mentre quello di Modena riceverà 70mila euro per migliorare l'officiosità idraulica dei corsi d'acqua minori. A Pavullo nel Frignano servono 15mila euro per agire sulla viabilità di diverse strade comunali danneggiate. A Pievepelago si interviene per ripristinare copertura, grondaie e camini dell'edificio di servizio degli impianti sportivi (60mila euro). A Polinago è programmato un intervento di adeguamento della tubazione di Rio del Poggio ed il ripristino della strada di via Castellina (15mila euro). Il Comune di Sestola ha infine sostenuto le spese per fornire pasti e acqua ai soccorritori impegnati nella ricerca di una persona dispersa in località Roncoscaglia (2.200 euro).

Bologna
L'Unione di Comuni dell'Appennino bolognese è il destinatario delle risorse per mettere in sicurezza la strada ex SS 64 "Porrettana" in località Silla (40mila euro), sotto Gaggio Montano, dove è programmato anche un altro intervento: il ripristino della transitabilità di Via Borgo in frazione Rocca Pitigliana (10mila euro). Sempre a Gaggio, per la gestione delle situazioni emergenziali legate alla frana di Marano (località Maranina), in attesa della completa messa in sicurezza del versante, la Regione stanzia altri 50mila euro. A Vergato si prevede il ripristino del transito sulla strada che passa per località Casolaro, frazione di Sanguineda (25mila euro).

Ferrara
Tra Portomaggiore e Argenta è finanziato con 115mila euro il ripristino del Ponte "Prafitta - Bertolina" in prossimità dello scolo "Fossa di Porto", di collegamento fra la "Strada della Botte" (Argenta) e "Strada Prafitta-Bertolina" (Portomaggiore). La Provincia di Ferrara è destinataria di uno stanziamento di 25mila euro che serve per un intervento ad Argenta: la rimozione di materiale accatastato contro la pila del ponte sul fiume Reno sulla SP7, in località Traghetto.

Ravenna
Nel ravennate è previsto un investimento da 31mila euro a favore dell'Unione della Romagna faentina per un intervento urgente nel territorio del Comune di Casola Valsenio.

Forlì-Cesena
A Forlimpopoli si interverrà per il consolidamento stradale di via San Paolo (75mila euro); a Roncofreddo per il ripristino dei danni sulla strada comunale di via Rubicone presso la località Montecodruzzo (50mila euro); a San Mauro Pascoli per la messa in sicurezza del ponte sulla ex S.S. 16 in prossimità del canale "Fossatone della matrice" (200mila euro).

Rimini
L'Unione dei Comuni della Valconca è il soggetto beneficiario di risorse pari a 100mila euro destinate a mettere urgentemente in sicurezza la via intercomunale Cà Santino di collegamento fra i Comuni dell'alta Valconca (Montefiore Conca, Saludecio e Mondaino) e le Marche.

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/09/2018 — ultima modifica 17/09/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it