martedì 25.09.2018
caricamento meteo
Sections

Success, migliorare la logistica degli interventi edili in città

Un centro di consolidamento urbano sostenibile per l’edilizia. I risultati del Progetto Success. Il 27 febbraio un convegno a Bologna

Sustainable Urban Consolidation CentrES for conStruction, in italiano: centri di consolidamento urbano sostenibili per il settore dell’edilizia. È Success, progetto triennale europeo finanziato dal programma di ricerca Horizon 2020, che ha studiato, attraverso modelli di simulazione, come l’introduzione di centri di consolidamento al servizio del settore delle costruzioni possa ridurre gli impatti negativi sulle città, determinati dalla movimentazione di materiali e mezzi pesanti da e verso i grandi cantieri. Il progetto è stato gestito da un consorzio di 11 partner del settore pubblico e privato tra enti di ricerca, aziende di costruzione, autorità locali e associazioni professionali. Per l’Emilia-Romagna, oltre alla Regione hanno partecipato la Fondazione ITL (Istituto sui trasporti e la logistica), l’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e la società cooperativa muratori e braccianti (Cmb) di Carpi. I risultati del progetto, che saranno presentati a Bologna con un convegno in programma il 27 febbraio, mostrano come è possibile ottimizzare le consegne in ambito urbano per il settore delle costruzioni in termini di minor numero di viaggi, aumento della capacità di carico dei mezzi, riduzione dei tempi di trasporto e diminuzione dell’inquinamento ambientale sia come qualità dell’aria che come contenimento del rumore.

Il progetto Success ha messo a fuoco proprio tutte le tematiche connesse allo spostamento di merci e mezzi per le attività connesse all’edilizia. Per quattro grandi cantieri a Lussemburgo (un intervento di 11.400 metri quadri), Parigi (55.000 metri quadri), Valencia (7.700 metri quadri) e Verona (l’ampliamento e la ristrutturazione di 2 ospedali, quasi 84.000 metri quadri di cantiere) è stata simulata l’introduzione di Centri di consolidamento delle costruzioni (Ccc): ovvero degli hub logistici, situati vicino alla città e facilmente accessibili, in cui far convergere le consegne di materiali da molteplici fornitori, meglio organizzate nella logica del “just in time”. I risultati delle sperimentazioni nei 4 siti pilota sono eloquenti. L’implementazione dei Ccc permette di diminuire del 65% il numero dei viaggi giornalieri generati e attratti dai cantieri, con un impatto, in questo caso positivo, sulla congestione, sulle riduzioni delle emissioni di gas climalteranti del 28% fuori e circa del 35% all’interno della città. Grazie ai Ccc, le emissioni di CO2 possono essere ridotte di oltre la metà, con performance ancora migliori se si utilizzano veicoli a basso impatto ambientale per le consegne al cantiere.

Approfondimenti nel Primo piano del portale Mobilità

Il video di presentazione

Azioni sul documento
Pubblicato il 26/02/2018 — ultima modifica 06/03/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it