venerdì 28.04.2017
caricamento meteo
Sections

Alla scoperta di grotte e riserve naturali, le iniziative dell’associazione “La Nottola”

Visite guidate, laboratori per bambini e attività sportive per la difesa dell’ambiente

Promuovere la speleologia, organizzare eventi e trekking naturalistici per la valorizzazione e la difesa dell’ambiente attraverso attività educative e sportive. È lo scopo principale di “La Nottola APS-ASD”, un’associazione no-profit costituita da giovani speleologi, naturalisti e geologi uniti dalla passione per la natura.

La Nottola è impegnata nell’organizzazione di eventi e trekking naturalistici per la promozione e valorizzazione delle colline Bolognesi, prevalentemente in collaborazione con la Consulta dell'escursionismo di Bologna, il Comune di Bologna e la Fondazione Villa Ghigi; nella promozione della speleologia e nella valorizzazione degli ecosistemi carsici in Emilia Romagna, nel Parco dei Gessi Bolognesi, nella Vena del Gesso Romagnola e nella Riserva Naturale di Onferno, in collaborazione con la Federazione Speleologica dell'Emilia Romagna, il Comune di Riolo Terme, il Comune di Gemmano, l'Ente Gestione Parchi e Biodiversità Romagna; nell'attività di educazione ambientale per le scuole e nell'attività di avviamento e promozione delle attività sportive outdoor (alpinismo, canoa, canyoning, speleologia, escursionismo, ecc).

 

Le iniziative nella riserva naturale “Grotte di Onferno”

Da aprile a metà giugno sarà possibile visitare la riserva naturale delle “Grotte di Onferno”, il sabato alle ore 15.00 e 16.30 e la domenica alle ore 10.00, 11.30, 15.00 e 16.30. Da metà giugno anche nei giorni infrasettimanali e ad agosto tutti i giorni. Festivi sempre aperti.

Per i gruppi è sempre consigliata la prenotazione al tel. 389.199.1683. Per gruppi, scuole e centri estivi è possibile organizzare visite personalizzate nei giorni e orari di preferenza, anche al di fuori dalle aperture al pubblico, a prezzo convenzionato. Le visite hanno una durata di 60-90'. È consigliato abbigliamento comodo, scarpe da trekking o stivali con suola tassellata, eventualmente un giacchetto impermeabile (all’interno della grotta la temperatura è di circa 12°C tutto l’anno).

Il biglietto intero ha un costo di 9 euro, ridotto 7 euro per bambini da 3 a 12 anni e persone over 65.

Si segnala in particolare l'iniziativa “Un pipistrello per amico”, un laboratorio per bambini per conoscere meglio questi animali e amarli di più. L’evento, che si terrà il 9 aprile dalle ore 10 alle 11,30, è gratuito e rientra all'interno della campagna "Illuminiamo il futuro" di Save the children.

All’interno della riserva naturale di Onferno è possibile visitare gratuitamente anche il Museo Naturalistico.

La zona è caratterizzata da un limitato lembo di evaporiti messiniane con fenomeni carsici e bosco relitto circostante. La copertura vegetale é costituita da lembi di vegetazione forestale, da praterie secondarie molto diversificate a seconda del substrato e da arbusteti di ricostituzione del manto forestale. L'area ospita specie vegetali di particolare rarità per la Regione: Staphylea pinnata, Phyllitis scolopendrium, Polypodium australe, ecc. Il sistema carsico della Grotta di Onferno custodisce la più importante colonia di pipistrelli della regione, oltre 8000 individui, appartenenti a ben sette specie tra cui il Miniottero (Miniopterus schreibersii), la specie più abbondante ad Onferno, considerata in pericolo in tutta Europa.

 

Per maggiori informazioni:

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/04/2017 — ultima modifica 05/04/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it