domenica 17.12.2017
caricamento meteo
Sections

Dona una bici, la ripariamo e doniamo ai bambini che non ne hanno!

L'iniziativa “Ri-ciclo” è promossa dal Comune di Rimini e vede coinvolte le scuole primarie

Recuperare le tante piccole bici inutilizzate, spesso abbandonate nei garage seppur in ottimo stato, per donarle gratuitamente ai bambini che non possono acquistarne una. È “Ri-Ciclo, una bici per ogni bambino, nessun bambino senza bicicletta”, un’idea, promossa dal Comune di Rimini, che vuol consentire a tutti i bambini di poter aver a disposizione una bici per imparare a usare in modo sicuro un mezzo di trasporto ecologico, rispettoso dell’ambiente e divertente.

L’iniziativa è stata lanciata in occasione della prima “Festa della Bicicletta”, che si è svolta nei giorni scorsi alla scuola primaria Ferrari di Rimini. Un momento di festa durante il quale tutti i ragazzi delle otto classi delle “Ferrari”, dalla I alla IV, (le V usciranno in bicicletta a maggio per attraversare coi loro mezzi la città) hanno pedalato lungo un percorso disegnato nel cortile della scuola per poi cimentarsi nella ricostruzione di una bicicletta scomposta in tanti pezzi, impegnandosi a scoprirne le varie funzionalità soprattutto rispetto alla sicurezza.

Da un’indagine svolta dal Comune di Rimini nei mesi scorsi nelle scuole sulle abitudini dei riminesi, è emerso che il 62% degli alunni vorrebbe arrivare a scuola con un mezzo diverso dall’auto, preferibilmente in bicicletta (64,7%). Ri-ciclo è quindi una delle azioni che si stanno mettendo in campo per dare una risposta ai desideri dei bambini, insieme alla realizzazione e messa in sicurezza di piste ciclabili, a servizi per i ciclisti, ai progetti di educazione stradale.

La “Festa della bicicletta” ha visto la partecipazione di circa 200 i bambini e fa parte del progetto "Pedalo e Imparo", organizzato dall'associazione Fiab Rimini/Pedalando e Camminando con la collaborazione del Pedale riminese, Anthea, Rimini Scuola sostenibile e il Comune di Rimini. Un impegno premiato dalla consegna del “Diploma di Bravo Ciclista” (ideato da Fiab), un atto puramente simbolico ma meritato premio per l'impegno profuso da tutta la scuola e che continuerà, ancora alle Ferrari, proprio con “Ri-Ciclo”.



Come partecipare al progetto “Ri-Ciclo”

L’iniziativa si rivolge ai bambini delle elementari ed è già stata sperimentata nella scuola Ferrari, per educare all'uso responsabile della bicicletta e far acquisire competenze per muoversi in sicurezza e nel rispetto dell'ambiente. Per fare tutto ciò per prima cosa è necessario avere una bicicletta. Ma qualche bambino non ne ha una disponibile, non può averla e non può imparare ad andarci e non potrà partecipare, insieme ai compagni di classe, alle uscite che si organizzano per promuovere l'educazione stradale sulle 2 ruote.

L’invito è quindi rivolto ai bambini più fortunati e ai loro genitori che hanno biciclette inutilizzate, che verranno revisionate e offerte ai bambini che non ne possiedono una, sulla base delle richieste che saranno pervenute alle insegnanti delle classi della scuola primaria Ferrari entro il 30 aprile 2017.

La donazione a titolo gratuito delle biciclette potrà essere effettuata rivolgendosi alle insegnanti delle scuole che partecipano al progetto del Comune di Rimini e Anthea "Rimini Scuola Sostenibile" e al progetto “Pedalo e Imparo” o direttamente all'associazione Fiab Rimini/Pedalando e Camminando (info@pedalandoecamminando.it), che provvederà al ritiro delle stesse.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/04/2017 — ultima modifica 05/04/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it