sabato 21.04.2018
caricamento meteo
Sections

Ferrara, nuova tariffa puntuale di raccolta rifiuti

Il Comune illustra le modalità di applicazione: numero conferimenti, parametri di calcolo e dettagli sui cassonetti

Sono state illustrate nel corso di una conferenza stampa, che si è tenuta in Comune il 12 dicembre, le novità principali della nuova tariffa puntuale di raccolta rifiuti di Ferrara, in vigore dal prossimo 1 gennaio 2018.

Già in questo primo anno di applicazione della tariffa, sulla base delle prime simulazioni, ci saranno dei sensibili risparmi per molte famiglie ferraresi, in base alle diverse tipologie. Sono stati infatti fissati dei parametri che tengono conto di una quota fissa calcolata sulla base dei metri quadri della superficie domestica che incideranno per il 75% della tariffa stessa (quota fissa), mentre il 25% riguarda il calcolo dei conferimenti annuali a calotta di rifiuto indifferenziato (volume massimo 30 litri a conferimento) stabilito in base al numero di componenti del nucleo famigliare e all'analisi dei conferimenti medi effettuati in questo periodo sperimentale. Ne è scaturita una tabella che indica il numero di svuotamenti fissati per famiglia in base ai componenti: 1 componente - 36 conferimenti, 2 comp. - 46 conf., 3 comp. - 52 conf., 4 comp. - 58 conf., 5 comp. - 64 conf., 6 comp. e oltre - 70 conferimenti). Il risparmio per le famiglie e le imprese commerciali saranno maggiori negli anni successivi quando l'applicazione della tariffa sarà "a regime" e il calcolo della tariffa sarà più calibrato sul numero dei conferimenti effettuati.

Le famiglie con bambini (0-36 mesi) o anziani (con apposita certificazione sanitaria) avranno un ulteriore bonus di 200 conferimenti all'anno.

Ogni eventuale conferimento extra per tutte le utenze domestiche e non domestiche costerà 1,80 euro (sacco volume massimo 30 litri).

Sono previsti 20 nuovi cestini per i rifiuti relativi a deiezioni canine nei luoghi di sgambamento e in quelli più frequentati da questo tipo di utenza; verranno realizzati inoltre fori ovali nei cassonetti per consentire il conferimento di piccole quantità di rifiuto indifferenziato (deiezioni animali, altri rifiuti 'da passeggio') senza utilizzare la carta smeraldo.

Le lettiere dei gatti potranno essere conferite nel cassonetto dell'umido se sono di origine vegetale. E' ipotizzato un incentivo ai proprietari di animali domestici che acquisteranno lettiere di origine vegetale attraverso un apposito contributo.

Tutto il sistema verrà continuamente monitorato dal Comune insieme ad Hera per ottenere il migliore risultato possibile negli anni che verranno in modo tale che la tariffa sia ricalcolata in base agli effettivi conferimenti cittadini. Per le imprese verrà istituito, su proposta di CNA, un osservatorio che disporrà per il 2018 di un fondo di 150 mila euro a sostegno delle aziende interessate da eventuali aumenti tariffari indipendenti dalla volontà degli imprenditori, e che sensibilizzerà gli operatori commerciali ad effettuare al meglio la raccolta differenziata e attenere così i massimi benefici tariffari. Anche Hera sarà impegnata nell'incontrare e affiancare i gestori delle attività commerciali per verificare se hanno scelto il contenitore adeguato e per ottimizzare le tariffe.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 13/12/2017 — ultima modifica 13/12/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it