giovedì 23.11.2017
caricamento meteo
Sections

Rifiuti, a Casalecchio di Reno (Bo) si va verso la tariffazione puntuale

Per partecipare alla sperimentazione i cittadini interessati devono presentare domanda al Comune. Incentivi sulla Tari

Prende il via una fase sperimentale di avvicinamento alla tariffazione puntuale con l’obiettivo di individuare un nuovo metodo di calcolo della tassa dei rifiuti (TARI) basato sulla reale produzione da parte dei singoli nuclei familiari (sono escluse dalla sperimentazione le utenze commerciali e industriali). Si tratta di un percorso di avvicinamento al 2020, anno in cui tutte le utenze dovranno comunque passare alla tariffazione puntuale, alla luce dei principi contenuti nella L.R. 16/2015 e delle direttive europee.

Dall’introduzione del sistema di raccolta porta a porta dei rifiuti nell’aprile del 2013, il Comune di Casalecchio di Reno ha diminuito la quantità di rifiuti pro-capite, assestandosi attualmente sul 66% di raccolta differenziata.

 

Come si partecipa alla sperimentazione

Il Comune ha emanato un bando di manifestazione d’interesse rivolto a tutti i cittadini possessori di un kit per la raccolta differenziata (sono esclusi gli utenti che usufruiscono del bidone condominiale) pubblicato nella sezione "Avvisi pubblici".

Per partecipare occorre presentare domanda secondo le seguenti modalità:

Il modulo di domanda è reperibile presso lo Sportello Polifunzionale o scaricabile dal sito del Comune nella sezione "Come fare per" > "Modulistica" o dalla pagina www.comune.casalecchio.bo.it/differenziare.

 

Vantaggi e impegni dei partecipanti

Chi partecipa all’iniziativa percepirà un incentivo a valere sulla tassa rifiuti (TARI) dell’anno successivo* e si dovrà impegnare:

  • a recarsi (a seguito di specifica chiamata da parte dell’Amministrazione comunale) presso lo Sportello Raccolta Differenziata in Municipio per sostituire il bidone marrone da litri 20 per la raccolta del rifiuto organico con un altro dotato di transponder;
  • a partecipare a incontri calendarizzati dall’Amministrazione comunale utili ad individuare forme sostenibili di miglioramento del servizio;
  • a rispettare le regole definite dal “Piano per la Raccolta Integrata dei Rifiuti” effettuando un’attenta raccolta differenziata.

 

Per maggiori informazioni:

Azioni sul documento
Pubblicato il 03/11/2017 — ultima modifica 03/11/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it