mercoledì 20.09.2017
caricamento meteo
Sections

Rifiuti Rimini, al via la nuova campagna di monitoraggio nel centro storico

Da gennaio di quest'anno segnalati 138 trasgressori. Potenziate le verifiche da parte delle Guardie ecologiche

Dopo aver potenziato le verifiche sul lungomare, l’attività di controllo si sposta nel cuore della città di Rimini, con l’obiettivo di correggere e sanzionare i comportamenti non corretti che ancora si registrano.

Inizierà nei prossimi giorni una nuova attività di monitoraggio e di controllo da parte delle Guardie ecologiche volontarie e della Polizia Municipale per il corretto conferimento dei rifiuti nel centro storico. A breve quindi, oltre a riproporre una campagna di informazione e sensibilizzazione rivolta ai cittadini e ai titolari dell’attività del centro storico attraverso la distribuzione di volantini che ricordano le modalità di servizio sia per le utenze domestiche sia per quelle non domestiche, il gestore del servizio Hera inizierà un’attività di monitoraggio rispetto al materiale abbandonato e lasciato fuori dagli appositi cassonetti, documentando la situazione prima e dopo la pulizia delle aree interessate.

Sarà invece compito di Polizia Municipale e Gev quello di controllare le eventuali irregolarità e far partire segnalazioni e sanzioni. Nel corso del 2017 sono stati 138 i trasgressori che le Guardie ecologiche volontarie hanno individuato e segnalato.

Le sanzioni vanno da 104 euro per chi è sorpreso a collocare i rifiuti (anche se in involucri protettivi perfettamente sigillati) all'esterno dei contenitori predisposti, mentre è di 166 euro la sanzione prevista per chi abbandona i rifiuti urbani non pericolosi su suolo pubblico.

Sono previste sanzioni anche per chi non usufruisce correttamente del servizio porta a porta: viene infatti sanzionata l’esposizione dei rifiuti in orario non consentito (da 104 a 300 euro a seconda della tipologia del rifiuto) e il posizionamento di contenitori privati su suolo non previsti dalla regolamentazione del servizio porta a porta (104 euro).

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 06/09/2017 — ultima modifica 06/09/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it