sabato 18.11.2017
caricamento meteo
Sections

Rimini, obbligo di raccolta differenziata anche per operatori di mercati e fiere

L’iniziativa intende contribuire a un maggior decoro urbano. Divieto di abbandonare i rifiuti in modo incontrollato

Aumentare la raccolta differenziata dei rifiuti prodotti dalle attività commerciali e dai pubblici esercizi e contribuire a un maggior decoro urbano. È lo scopo della nuova ordinanza del Comune di Rimini, che  entrerà in vigore nei prossimi giorni e che estende l’obbligo di eseguire la raccolta differenziata dei rifiuti anche agli operatori delle attività commerciali che svolgono mercati e fiere periodici nel centro storico, oltre che in altri mercati o posteggi isolati su area pubblica.

In particolare, le nuove regole prevedono per tutti gli operatori del commercio su aree pubbliche concessionari di posteggi nei mercati, fiere o posteggi isolati, il divieto assoluto di abbandonare o di depositare in modo incontrollato all’interno del proprio stallo di vendita e nelle aree mercatali i rifiuti prodotti durante tutto il periodo di svolgimento della propria attività.

E ancora, obbligo di differenziare i rifiuti prodotti durante lo svolgimento dei mercati in: carta e cartone, imballaggi leggeri, cassette in legno, organico (come scarti di frutta e verdura, fiori, piante e scarti alimentari), che dev’essere conferito nell’apposito bidone di color marrone in dotazione a ogni ambulante del settore ortofrutta.

L’ordinanza comunale prevede sanzioni amministrative diverse a seconda della violazione e l’eventuale applicazione della sanzione accessoria di sospensione del titolo abilitativo

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 17/02/2017 — ultima modifica 16/02/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it