sabato 25.11.2017
caricamento meteo
Sections

Torna il Premio nazionale Comuni virtuosi 2017

Lo scopo è premiare buone pratiche in campo ambientale degli Enti locali italiani. Domande entro il 31 ottobre

Riconoscere, premiare e diffondere le buone pratiche sperimentate in campo ambientale dagli Enti locali italiani. Dai rifiuti alla mobilità, dall’energia ai beni comuni, dalle politiche partecipative alla gestione del territorio. È questo lo scopo del Premio Comuni Virtuosi, giunto alla sua undicesima edizione, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

L’iniziativa del 2017 vuole anche contribuire alla creazione di una maggiore sensibilità da parte di cittadine e cittadini e incoraggiare altri soggetti pubblici sul tema delle “buone pratiche”, attraverso la promozione di casi esemplari di esperienze avviate in quest’ultimo anno con successo.

 Al Premio possono concorrere tutti gli Enti locali che abbiano avviato politiche (azioni, iniziative, progetti caratterizzati da concretezza e una verificabile diminuzione dell’impronta ecologica) di sensibilizzazione e di sostegno alle “buone pratiche locali” con particolare riferimento alle seguenti categorie:

  • gestione del territorio (opzione cementificazione zero, recupero aree dismesse, progettazione partecipata, bioedilizia, etc.);
  • impronta ecologica della macchina comunale (efficienza energetica, acquisti verdi, mense biologiche, etc.);
  • rifiuti (economia circolare, raccolta differenziata porta a porta spinta con tariffazione puntuale, progetti per la riduzione dei rifiuti e riuso, ecc);
  • mobilità sostenibile (car-sharing, car-pooling, traporto pubblico integrato, piedibus, scelta di carburanti alternativi al petrolio e meno inquinanti, ecc.);
  • nuovi stili di vita (progetti per stimolare nella cittadinanza scelte quotidiane sobrie e sostenibili, come: autoproduzione, filiera corta, cibo biologico e di stagione, sostegno alla costituzione di gruppi di acquisto, turismo ed ospitalità sostenibili, promozione della cultura della pace, cooperazione e solidarietà, disimballo dei territori, diffusione commercio equo e solidale, autoproduzione, finanza etica, ecc.).

Possono presentare la propria candidatura anche quei soggetti di una comunità locale che in forma libera o associata (associazioni, comitati, cooperative) intendano valorizzare esperienze e progettualità promosse dall’Amministrazione comunale del Comune di residenza.

Per partecipare gli enti locali interessati dovranno far pervenire una scheda riassuntiva dell’iniziativa intrapresa entro e non oltre il 31/10/2017, inviandola all’indirizzo email: info@comunivirtuosi.org (o tramite il servizio on line gratuito WETRANSFER in caso di file pesanti).

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi alla Segreteria del Premio: tel. 3346535965 – info@comunivirtuosi.org.

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 05/09/2017 — ultima modifica 05/09/2017
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it