mercoledì 19.09.2018
caricamento meteo
Sections

A Bologna il 6 febbraio c'è un contest sull’economia circolare

Gli sviluppatori sono invitati a partecipare presentando nuove tecnologie e strumenti digitali. In palio 2.500 euro

Nel contesto della settima edizione del Premio "Bologna Città Civile e Bella", promosso dal Centro Antartide di Bologna, il 6 febbraio, presso la sede del Gruppo Hera a Bologna in viale Berti Pichat 2/4, si svolgerà la fase finale del secondo "Civic Hackathon" bolognese, un contest per gli sviluppatori di ogni età e provenienza per lavorare a tecnologie civiche che promuovano l’innovazione sociale. Al centro di questa edizione l’economia circolare: in palio 2.500 euro.

Il premio verrà conferito al team che svilupperà il miglior progetto presentato al Civic Hackathon del Premio Bologna Città Civile e Bella. Un riconoscimento per sostenere lo sviluppo dell’idea, la cui proprietà intellettuale resterà in ogni caso agli sviluppatori, e attività di mentorship per arrivare a una versione beta del prodotto il cui utilizzo sarà sperimentato proprio dalla comunità bolognese.

Finalità del contest è quella di creare strumenti digitali innovativi nel concept e nella forma per favorire le pratiche di economia circolare, lo scambio, il riuso, il riciclo, la fornitura di servizi peer to peer, che abbiano la forma di un servizio agli utenti oppure che abbiano caratteristiche tali da stimolare queste pratiche off line anche con strumenti legati al gaming.

La call è aperta a sviluppatori di ogni età e formazione, anche a coloro che non hanno partecipato alla fase di lancio, che sono invitati a partecipare presentando nuove tecnologie e strumenti digitali legati all'economia circolare oppure un adattamento al contesto bolognese di idee e tecnologie già esistenti.

I partecipanti sono invitati a prendere visione del Regolamento e del documento di Brief emerso dall’evento di lancio dell’Hacakthon che si è svolto lo scorso 29 novembre presso TIM Working Capital e disponibili sul sito dell’organizzatore www.centroantartide.it.

La giornata del 6 febbraio vedrà l’avvio dei lavori alle ore 9.30: durante la mattinata e il primo pomeriggio saranno presenti i mentor tecnici e lo speciale gruppo di mentor civici, soggetti già attiviti con pratiche e progetti di economia circolare sul territorio bolognese, come Re Use With Love, Leila – La biblioteca degli oggetti, Pratello Village e Mom Approved, disponibili a confrontarsi  e ad assistere i team a mettere a punto i progetti e i pitch per il contesto bolognese. Alle 16.00 tutti i team dovranno illustrare alla giuria la propria idea progettuale in un pitch di presentazione.

L’annuncio dei vincitori avverrà invece nella cerimonia di premiazione di tutte le categorie del Premio Bologna Città Civile e Bella in programma per martedì 13 febbraio alle ore 17.00 presso la Cappella Farnese di Palazzo d’Accursio.

Il Premio Bologna Città Civile e Bella si svolge in parallelo all’hackaton sul territorio bolognese con una call aperta a progetti di innovazione sociale, digitali e analogici, che arrivino dalla città in tutte le sue componenti, scuole, gruppi di cittadini, associazioni e imprese. C’è tempo per candidarsi fino al 29 gennaio.

L'iniziativa è promossa dal Centro Antartide con il contributo di HERA, il supporto di TIM #Wcap Accelerator, il patrocinio del Comune di Bologna e la media partnership de Il Resto del Carlino.

 

Per maggiori informazioni:

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 24/01/2018 — ultima modifica 23/01/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it