martedì 19.06.2018
caricamento meteo
Sections

Parchi, foreste e Natura 2000

Paesaggio protetto Colline di San Luca

L'area protetta contribuisce a mettere in diretta relazione territoriale due parchi e una riserva regionali, oltre a una serie di altri importanti elementi della Rete Natura 2000, completando la tutela della fascia collinare - appenninica bolognese.

Istituito nel 2014.
Superficie: 4996 ettari.
Provincia di Bologna.
Comuni di Bologna , Casalecchio di Reno, Sasso Marconi

vista del colle della Guardia Colle della Guardia con la Basilica di San Luca L’area protetta interessa  il territorio collinare che dall’area urbana bolognese e da quella contigua a Casalecchio di Reno si spinge verso sud sino al limite della Riserva naturale Contrafforte Pliocenico ed è delimitato a est dal corso del torrente Savena e a ovest da quello del fiume Reno; interessa tutto il territorio collinare del Comune di Bologna, la porzione in destra Reno del territorio collinare del Comune di Casalecchio di Reno e porzioni del Comune di Sasso Marconi.

L’area è contraddistinta da una particolare fisionomia che riassume bene i caratteri tipici del paesaggio collinare bolognese. Nonostante sia collocato a ridosso di un territorio molto antropizzato e denso di infrastrutture, esso presenta un’elevata variabilità ambientale e un’altrettanto ricca diversità biologica.  Vi sono aree di pregio naturalistico come gli affioramenti gessosi di Monte Donato, Gaibola e Casaglia, versanti rivestiti da boschi misti di latifoglie e nuclei di antichi castagneti, praterie e arbusteti in evoluzione, ampi e selvaggi anfiteatri calanchivi, come quelli di Paderno e Sabbiuno sulle Argille Scagliose e quelli di Pieve del Pino sulle argille plioceniche.
Gli ambiti fluviali del Reno e del Savena rappresentano i due principali corridoi ecologici del territorio e ad essi si associano habitat peculiari come boschi e arbusteti igrofili, praterie e zone umide; tra i numerosi affluenti dei due corsi d’acqua principali, il rio Cocco, situato all’interno del Parco della Chiusa di Casalecchio di Reno, ospita una popolazione isolata di Salamandrina terdigitata, specie d’interesse comunitario. Nel settore meridionale il paesaggio è dominato dalle arenarie della formazione di Monte Adone, che danno vita a pareti rocciose di forte impatto paesaggistico, come quella che da Sabbiuno si sviluppa sino a Vizzano, e a vallette profonde e boscose solcate da rii (Ganzole, Favale e Terzanello) che hanno le testate di valle nel Contrafforte Pliocenico. In questo territorio sopravvivono belle testimonianze dei passati assetti agricoli, in alcuni casi oggi comprese in aree verdi pubbliche come i parchi di Villa Ghigi, San Pellegrino e Paleotto, prossimi a Bologna, il Parco della Chiusa di Casalecchio di Reno. Sono inoltre da segnalare, nel Comune di Sasso Marconi, i coltivi del terrazzo di Vizzano, che conservano evidenti testimonianze dell’organizzazione storica del territorio con nuclei rurali a presidio di poderi divisi in appezzamenti di forma regolare, delimitati da cavedagne, fossi e siepi.

Ente di gestione

Città Metropolitana di Bologna

Atto istitutivo

Delibera del Consiglio Provinciale di Bologna 22 gennaio 2014 n.5

- allegato A

- allegato B

- allegato C

Siti Rete Natura 2000

Cartografia

 

Carta di dettaglio

Carta Paesaggio protetto Colline di San Luca

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 19/02/2014 — ultima modifica 14/09/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it