sabato 15.12.2018
caricamento meteo
Sections

Parchi, foreste e Natura 2000

Riserve regionali

Le Riserve naturali regionali, istituite con deliberazione dell’Assemblea legislativa, sono "territori di limitata estensione, istituite per la loro rilevanza regionale e gestite ai fini della conservazione dei loro caratteri e contenuti morfologici, biologici, ecologici, scientifici e culturali".

La loro gestione è affidata all'Ente di gestione per i Parchi e la Biodiversità territorialmente interessato.
Le riserve sono distinte in due tipologie (generali, speciali), che determinano modalità di gestione e fruizione diverse. Lo strumento gestionale e regolamentare per attuare le finalità e gli obiettivi della Riserva è il Regolamento, mentre il Programma triennale di tutela e valorizzazione permette di individuare azioni, priorità, impegni e le risorse necessarie per la sua attuazione.

Mappa Regione Emilia-Romagna: Riserve regionali

Le Riserve naturali regionali:

  1. Alfonsine
  2. Bosco della Frattona
  3. Bosco di Scardavilla
  4. Cassa di espansione del Fiume Secchia
  5. Contrafforte Pliocenico
  6. Dune Fossili di Massenzatica
  7. Fontanili di Corte Valle Re
  8. Ghirardi
  9. Monte Prinzera
  10. Onferno
  11. Parma Morta
  12. Rupe di Campotrera
  13. Salse di Nirano
  14. Sassoguidano
  15. Torrile e Trecasali
Azioni sul documento
Pubblicato il 05/10/2011 — ultima modifica 27/10/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it