lunedì 16.07.2018
caricamento meteo
Sections

Parchi, foreste e Natura 2000

Giornata Internazionale delle Foreste

21/03/2018 - Dal 2012, il 21 marzo è la giornata dedicata al nostro patrimonio arboreo. Per il 2018, il tema della Giornata è “Foreste e città sostenibili”.

L’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha proclamato il 21 marzo Giornata Internazionale delle Foreste. A partire dal 2012 questa ricorrenza ha l’obiettivo di accresce la consapevolezza verso l’importanza che il patrimonio arboreo ha per la sopravvivenza di tutto il nostro Pianeta.

Le foreste rappresentano, infatti, il più importante serbatoio di biodiversità, garantiscono la protezione del suolo, la qualità dell'aria e delle acque, forniscono importanti beni e servizi. Mitigano, inoltre, gli effetti dei cambiamenti climatici, poiché funzionano come serbatoi di assorbimento del carbonio, e forniscono una protezione naturale contro gli effetti del dissesto idrogeologico.

Ogni giorno, in tutto il mondo spariscono centinaia di ettari di foresta, spianati per accrescere le super­fici coltivabili ed edificabili oppure sovrasfruttati per produrre legno da costruzione o da mobili. La F.A.O. (Food and Agriculture Organization) ha reso noto che, a livello mondiale, anche se la deforestazione sta diminuendo la situazione rimane allar­mante in molti paesi.

Nel decennio 2000-2010, ogni anno circa 13 milioni di ettari di foreste sono stati convertiti ad altro uso, o sono andati perduti per cause naturali, rispetto ai circa 16 milioni di ettari l’anno, perduti nel decennio precedente. Molte O.N.G. (Organizzazioni Non Governative) realizzano progetti di riforestazione nelle regioni maggiormente colpite.

La capacità degli ecosistemi del pianeta di fornire un’esistenza decorosa e sicura all’umanità non può essere data per scontata. Dobbiamo imparare a riconoscere il reale valore della natura, sia in termini economici sia per la ricchezza che offre alle nostre vite.
Un esempio di “pagamento per i servizi ambientali ecosistemici” (PES) può essere rappresentato dalla remunerazione fornita ad un agricoltore, per compensare i minori guadagni determinati dalla rinuncia a disboscare una porzione di foresta per renderla coltivabile.

Mantenere la foresta e prendersene cura permette di continuare ad assorbire le acque di dilavamento, a catturare la CO2 e a liberare O2 nonché a ospitare e nutrire numerose specie. Questo principio inno­vativo ha ottenuto già un discreto successo, anche se è difficile determinare il valore economico di ta­luni servizi ambientali. Pensiamo che sia una buona idea? Allora, parliamone a chi ci sta attorno! L’idea potrebbe piacere anche a loro…

Per approfondire:

Azioni sul documento
Pubblicato il 21/03/2018 — ultima modifica 21/03/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it