sabato 15.12.2018
caricamento meteo
Sections

Parchi, foreste e Natura 2000

Fauna Minore in ER

Anfibi, rettili e chirotteri, ma anche piccoli mammiferi, pesci ed insetti: tante specie protette.

Cosa fa la Regione

Per “fauna minore” si intende quel complesso di specie animali di piccole dimensioni (il termine “minore”, in effetti, non ha alcun significato sistematico o biologico) quali anfibi, rettili, pesci, insetti, ma anche piccoli mammiferi.

Insetti come le farfalle, le libellule e i coleotteri, i crostacei come i nostri gamberi e i granchi di fiume, i rospi, le rane, i tritoni e le salamandre, i piccoli mammiferi come i toporagni, i moscardini e le arvicole, i pipistrelli e tantissime altre specie compongono il ricchissimo mosaico della fauna che popola sia i grandi ecosistemi, come le foreste appenniniche o le paludi del Delta del Po, sia i piccoli biotopi dietro casa come i maceri e le risorgive, le siepi e i filari alberati, i prati e i pascoli.

Raganella (Francesco Grazioli)
Raganella - Autore Francesco Grazioli

Alcune di queste specie sono di interesse comunitario e protette secondo la direttiva Habitat.
La Regione Emilia-Romagna tutela tutte le  specie della fauna minore con la legge regionale n. 15/2006 con l’obiettivo di garantire forme adeguate di tutela e conservazione per tutti questi animali che svolgono un ruolo fondamentale negli ecosistemi. La legge prevede il divieto di cattura e l’uccisione intenzionale delle specie, di danneggiamento o distruzione di uova, nidi, siti e habitat di riproduzione. Inoltre, è vietato il rilascio in natura di organismi alloctoni, in grado di predare o esercitare una qualsiasi forma di competizione nei confronti delle specie native della fauna minore. L'elenco regionale delle specie di pesci, anfibi, rettili, mammiferi, insetti ed altri invertebrati da sottoporre a particolare protezione è stato approvato nel luglio 2009 con il Programma per il Sistema della Aree protette e dei siti di Rete Natura 2000. Lo scopo principale delle liste di specie in pericolo è quello di sollecitare interventi sull'ambiente per il recupero delle popolazioni minacciate.

 

A chi rivolgersi

Servizio Aree Protette, Foreste e Sviluppo della Montagna
Regione Emilia-Romagna
Viale della Fiera 8, 40127 Bologna
tel. 051.527.6080/6094 fax 051.527.6957
(indicazioni stradali su Google maps)
e-mail: segrprn@regione.emilia-romagna.it
e-mail certificata: segrprn@postacert.regione.emilia-romagna.it

Monica Palazzini
Tel. 051.527.6999
e-mail: monica.palazzini@regione.emilia-romagna.it

Ornella De Curtis
Tel. 051-527.6902
e-mail: ornella.decurtis@regione.emilia-romagna.it

Per approfondire

Progetti in corso

Pubblicazioni

Azioni sul documento
Pubblicato il 19/03/2015 — ultima modifica 19/11/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it