lunedì 23.07.2018
caricamento meteo
Sections

Prodotti ittici, un bollino blu per la sostenibilità

Sono 7 le aziende in Emilia-Romagna certificate da MSC: operano nella lavorazione e nella distribuzione di pesce fresco o surgelato

Anche i prodotti ittici possono essere sostenibili per l’ambiente, con tanto di certificazione e bollino blu. Li rilascia MSC – Marine stewardship council, un’organizzazione non profit leader mondiale nel programma di certificazione della pesca sostenibile. Il suo obiettivo dichiarato è “la salvaguardia degli oceani e delle risorse ittiche”, tanto più urgente quanto più si diffondono “nuove occasioni e abitudini di consumo” che “hanno creato non poche criticità”, dichiara l’organizzazione sul proprio sito internet. MSC rilascia la sua certificazione alle aziende di pesca e una certificazione della “catena di custodia”, in base a uno “standard di tracciabilità e di segregazione” del prodotto ittico.

Logo MSC

I principi della pesca sostenibile

Lo standard MSC si basa su 3 principi e 28 diversi indicatori. Per ricevere la certificazione di sostenibilità, un’operazione di pesca deve adempiere a tutti e tre i principi:
1)    La pesca deve lasciare in mare abbastanza pesci per far sì che lo stock possa riprodursi e l’attività di pesca possa così proseguire nel tempo.
2)    La pesca deve essere effettuata in modo da minimizzare il suo impatto, consentendo a piante e animali sottomarini di prosperare.
3)    La pesca deve essere gestita dalle aziende in modo responsabile e nel rispetto delle leggi vigenti.

Msc verifica anche la tracciabilità della “catena di custodia” (ovvero dell’intera  supply chain) e dà il via libera all’utilizzo del logo blu “pesca sostenibile e certificata MSC”. Lo standard per la “catena di custodia” prevede che il distributore compri da un fornitore certificato; che i prodotti certificati siano identificabili e individuabili secondo una determinata procedura, definita da un sistema di gestione. pesca sostenibile


In regione 7 aziende con il logo blu

In Emilia-Romagna sono sette le aziende certificate da MSC; operano nella lavorazione e commercio di pesce fresco e surgelato (Parma e provincia), nella distribuzione al food service (Rimini), nel magazzinaggio alimentare e nella distribuzione di gastronomia surgelata (Reggio Emilia e provincia). Non ci sono aziende che operano nella pesca. “A oggi nel Mediterraneo non ci sono attività di pesca con certificazione di sostenibilità perché gli stock sono sovrasfruttati e i piani di gestione non sono sufficienti”, spiega MSC Italia. L’unica eccezione sono le vongole in Veneto.

scaffali prodotti


Le aziende certificate in Italia e nel mondo

Nel mondo ci sono più di 4 mila aziende certificate MSC, 51 in Italia, per un totale di 27.517 prodotti con marchio blu nel mondo, di cui 614 in Italia. Esistono anche prodotti con il marchio senza certificazione del punto di vendita e prodotti con la certificazione del Pdv (Carrefour, Coop, Ikea). Nel 2016 il marchio della grande distribuzione Carrefour insieme a MSC ha avviato una campagna di comunicazione dedicata alla tracciabilità e sostenibilità della pesca, lanciando sui social network la parola chiave #peschiamocichiaro.

banco

Cresce l’attenzione dei consumatori

Secondo la ricerca sul consumo di prodotti ittici svolta nel 2016 da GlobeScan per conto di MSC, nella quale per la prima volta è rientrata anche l’Italia, “la sostenibilità è considerata un fattore più importante del prezzo e del brand quando si acquistano questi prodotti”. In particolare, in Italia sono state intervistate 732 persone, di cui 650 consumatori di prodotti ittici. Il 77% del campione ha dichiarato che “per contribuire alla salute degli oceani, è necessario consumare prodotti ittici da fonte sostenibile” e che “bisogna orientare le proprie scelte verso prodotti certificati, non dimenticando la biodiversità e scegliendo le specie sostenibili certificate”.

Link:
Il sito di MSC – Marine stewardship council

La ricerca sul consumo di prodotti ittici

Azioni sul documento
Pubblicato il 01/03/2018 — ultima modifica 05/03/2018
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it