giovedì 22.06.2017
caricamento meteo
Sections

Rifiuti, siti contaminati

Progetto filiera inerti

La Regione ha di recente adottato il Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti: tra i numerosi strumenti messi in campo per favorire una gestione ambientalmente corretta e sostenibile dei rifiuti e dare impulso allo sviluppo economico dei relativi settori imprenditoriali, il Piano promuove la concertazione con i soggetti coinvolti in specifiche filiere di rifiuti e con gli enti a vario titolo interessati.

Una delle filiere individuate per lo sviluppo di un progetto dedicato è quella dei rifiuti derivanti dalle attività di Costruzione e Demolizione che rappresentano in termini quantitativi una parte consistente dei rifiuti speciali prodotti sul territorio regionale. Il progetto, in coerenza con le finalità del Piano, mira a:

  • approfondire la conoscenza del settore e favorire la corretta applicazione della normativa sul recupero dei rifiuti inerti e sull’utilizzo dei riciclati;
  • definire azioni e strumenti per regolamentare e diffondere una gestione dei rifiuti inerti che garantisca contestualmente tutela dell’ambiente ed elevate prestazioni tecniche dei materiali prodotti;
  • favorire l’impiego degli inerti riciclati per le diverse tipologie di opere in funzione delle caratteristiche prestazionali, con riferimento anche all’ambito dei lavori pubblici (acquisti verdi).

 Per sensibilizzare i protagonisti della filiera, la Regione ha organizzato in data 4 aprile u.s. un primo incontro conoscitivo con le associazioni di categoria del settore e con gli enti interessati.

Per integrare e coordinare i dati già a disposizione dell’Amministrazione regionale con ulteriori informazioni in possesso degli operatori del settore, si è provveduto ad inviare una nota informativa e un questionario diversificato per le seguenti attività: gestione di impianti di trattamento di rifiuti da C&D, gestione di impianti per la produzione di aggregati naturali, di calcestruzzi e di conglomerati bituminosi.

Uno specifico questionario è stato inviato anche alle Amministrazioni provinciali per la raccolta dei dati relativi ai lavori di Costruzione e manutenzione stradale.

A conclusione della prima fase  del progetto è stato realizzato il report "PROGETTO PER LA VALORIZZAZIONE DEI RIFIUTI INERTI IN EMILIA ROMAGNA: elementi per la conoscenza della gestione dei rifiuti speciali inerti da costruzione e demolizione" scaricabile dal link a fondo pagina.

Il Report è stato  presentato in un evento pubblico il 13 ottobre scorso. L’incontro è stato l’occasione per presentare gli esiti delle analisi e delle elaborazioni condotte e per illustrare alcune ipotesi di future iniziative da intraprendere  in collaborazione con le parti interessate  per promuovere l’utilizzo degli inerti riciclati in particolare nelle opere pubbliche.

 

Per approfondimenti:

Report inerti 2014

 

 

 

 

 

 

Azioni sul documento
Pubblicato il 09/04/2014 — ultima modifica 27/09/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it