giovedì 22.06.2017
caricamento meteo
Sections

Rifiuti, siti contaminati

Raccolta differenziata

Le politiche regionali mirano a migliorare la raccolta differenziata come strumento per incrementare il recupero di materia dai rifiuti.

Cosa fa la Regione

 

Nel 2015 sono stati raccolti in modo differenziato il 60,7% dei rifiuti urbani, con un incremento del 2,5% rispetto al 2014.

Ai fini del calcolo della percentuale di raccolta differenziata (RD) sul totale dei rifiuti prodotti, devono essere considerati i quantitativi di rifiuti che rispondono contemporaneamente a due requisiti:

  • essere classificati come rifiuti urbani;
  • essere raccolti all'origine in modo separato rispetto agli altri rifiuti urbani e raggruppati in frazioni merceologiche omogenee

Il sistema di raccolta tradizionalmente più diffuso a livello regionale è ancora quello stradale (con contenitori stradali) che intercetta il 35% della raccolta differenziata, seguito dai centri di raccolta con il 29%, dalla sommatoria degli “altri sistemi di raccolta” con il 19% e dalla raccolta porta a porta/domiciliare con il 17%.

I centri di raccolta realizzati dal 1995 ad oggi sono oltre 370, uniformemente distribuiti su tutto il territorio regionale. Tali strutture integrano i servizi di raccolta diff erenziata presenti sul territorio e vengono utilizzati principalmente per la raccolta di particolari tipologie di rifiuti quali: oli minerali, oli vegetali, pneumatici, inerti di origine domestica, RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche), pile e batterie, ingombranti di vario tipo, verde (inteso come grosse potature), cartucce e toner, altri rifiuti urbani “pericolosi” (materiali con amianto di origine domestica, contenitori pericolosi etichettati T/F, farmaci ecc.).

Quanto raccolto in maniera differenziata viene avviato ai 20 impianti di compostaggio e agli oltre 250 impianti di recupero delle frazioni secche presenti sul territorio regionale.

Così come previsto dalla deliberazione n. 76 del 24 gennaio 2005 ogni anno nel mese di luglio la Regione, con un proprio atto,  assume i risultati definitivi di raccolta differenziata per l’anno  precedente, sulla base dei dati trasmessi da ARPA Emilia Romagna.

 

Per approfondimenti:

Determinazione n.11453/2016

Azioni sul documento
Pubblicato il 29/08/2014 — ultima modifica 05/08/2016
Strumenti personali

Regione Emilia-Romagna (CF 800.625.903.79) - Viale Aldo Moro 52, 40127 Bologna - Centralino: 051.5271

Ufficio Relazioni con il Pubblico: Numero Verde URP: 800 66.22.00, urp@regione.emilia-romagna.it, urp@postacert.regione.emilia-romagna.it